Tecnica energetica EFT

montagna cielo nuvole

E.F.T. è una tecnica energetica che aiuta le persone ad ottenere quei cambiamenti che desiderano, ma a volte, non trovano le energie per attuarli.

L’essere umano è un campo energetico e la velocità di vibrazione è indicativa del suo stato di benessere o di malessere.

 E.F.T. è una tecnica energetica che aiuta le persone ad ottenere quei cambiamenti che desiderano, ma a volte, non trovano le energie per attuarli. L’essere umano, come ormai riconosciuto in ambito scientifico, è un campo energetico e la velocità di vibrazione è indicativa del suo stato di benessere o di malessere.

Se le vibrazioni sono alte/rapide, si percepisce una sensazione di leggerezza, libertà, gioia, tranquillità, lucidità mentale. Se abbiamo vibrazioni lente/basse, percepiamo blocchi, pensieri negativi, scarsa lucidità mentale, apatia, tristezza. Non a caso si dice: “mi sento giù, a terra” oppure “sono al settimo cielo!!”.

Energia bloccata/vibrazioni basse   –> EMOZIONI NEGATIVE

Energia che scorre fluida nel corpo/vibrazioni alte–> EMOZIONI POSITIVE

E.F.T. può aiutarci a sciogliere i blocchi che inglobano le nostre energie.

E.F.T. può aiutarci a sciogliere i blocchi che inglobano le nostre energie permettendo al corpo di liberarle, renderle fluide e disponibili per ritrovare benessere e voglia di agire. Le persone, in tal modo, possono recuperare autostima ed accedere a quelle potenzialità che a volte rimangono inespresse perché inglobate e trattenute nell’inconscio.

Sovente capita che i nostri pensieri percorrano costantemente la stessa strada lasciando che  un’emozione disturbante continui a rimanere dentro di noi producendo un circolo vizioso, un’ossessione, che ci blocca.

EFT ed i “pensieri limitanti”

J. Liss, nel testo: “L’ascolto profondo” afferma che: ” ….. il sistema limbico, incosciamente carico di emotività, in particolare l’amigdala, lancia un unico messaggio al cervello conscio, la corteccia, e questa rispedisce in continuazione il messaggio pensiero all’amigdala. Si crea un circolo vizioso tra emozione di stress e pensiero di stress che si intensificano a vicenda…” .

Sono i “pensieri limitanti” che continuano a farci sentire fermi, bloccati, incapaci di uscire da una certa situazione che continua inesorabilmente a produrre malessere.

Con E.F.T. possiamo agire su questi pensieri poiché l’energia, diventando fluida e disponibile, va a lavorare anche su quel “circolo vizioso”; apre altre vie, ci regala nuovi “insight” e ci apre a nuove soluzioni creative del problema.

Succede spesso che le persone esclamino: “Ecco a questo non avevo pensato!!! potrei proprio fare così!!!” e in quell’ istante giunge la sensazione di essere capaci di trovare alternative e nasce una nuova percezione di sé che regala autostima, voglia di sperimentare nuovi percorsi e ritrovate abilità.

0 / 5 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.