Paneuritmia: la musica della coscienza cosmica.

Senza musica e armonia l’uomo non può pensare. Se non può pensare correttamente, non può avere successi. La musica è necessaria per la coscienza e l’anima dell’uomo. Essa allarga la coscienza, eleva lo spirito, nobilita l’anima e aiuta il pensiero

Peter Deunov, oltre che essere stato un Maestro spirituale di tradizione cristiana, fu anche un musicista, per l’esattezza un violinista. Considerava infatti la musica come essenziale nel processo di spiritualizzazione della coscienza. Considerava che la musica, una nuova musica, sarebbe stata importantissima per la Nuova Cultura, quella dell’Uomo Nuovo.
Particolarmente nella PANEURITMIA, possiamo sentire il suo talento musicale nella creazione delle varie musiche che accompagnano i passi di questa danza. Musiche a cui Deunov accompagnò dei testi di canzoni allo scopo di armonizzare le energie dell’essere umano con quelle della natura.
“Senza musica e armonia l’uomo non può pensare. Se non può pensare correttamente, non può avere successi. La musica è necessaria per la coscienza e l’anima dell’uomo. Essa allarga la coscienza, eleva lo spirito, nobilita l’anima e aiuta il pensiero”.
Nel seguito alcune mie traduzioni da testi inglesi che riportano le sue parole (non scrisse mai libri perché il suo insegnamento fu orale, stenografato dai suoi seguaci e poi pubblicato dai posteri. Deunov mori nel 1944)
 “La  Musica iniziò molto bene durante l’epoca involutiva. Tuttavia, scendendo gradualmente nella materia, la musica è diventata sempre più piatta. L’uomo ha perso ciò che aveva nel mondo “oltre”. Nel suo errore, l’uomo ha perso la sua primordiale esistenza musicale.
La nostra dipartita da Dio è in scala minore,  mentre il nostro ritorno a Lui in una maggiore. Nel primo caso è qualcosa di morbido nella voce: dolore e lamento nel contenuto. Nella musica dell’Est la melodia domina, mentre in quella dell’Ovest domina l’armonia.
La musica dell’Est è musica di emozioni, mentre quella dell’Ovest della mente e della.

Al tramonto di una cultura e al sorgere di una nuova, la musica apparirà sempre diversa.
Oggi necessariamente qualcosa di nuovo deve essere introdotto nella musica. Non è più possibile per l’essere umano cantare come faceva 2000 anni fa. Dunque come canteranno ora le genti?
In futuro tutti i musicisti e i cantanti saranno ispirati ; la loro musica sarà in grado di provocare la totale trasformazione nelle anime cadute e risveglierà l’impulso della scienza in coloro che  non hanno mai desiderato studiare.
Da ora in poi la musica comincerà ad evolvere. La cultura del futuro sarà creata unicamente attraverso la musica. Gli “esseri” che si sono resi manifesti  attraverso la musica di Beethoven , Bach, Mozart ed altri daranno ancora una volta al mondo qualcosa di nuovo e più sublime di quanto abbiano dato prima.
Nel presente non sussistono le condizioni perché si manifesti una musica sublime. Non è facile incarnarsi per un uomo di genio. Perché questo avvenga,  egli deve prima di tutto avere un corpo ben strutturato per  poter resistere all’enorme stress di quelle Forze che attraverso di lui si manifesteranno.

La musica adempie al suo scopo solo se serve per  l’elevazione della umanità.

 Dalla musica esteriore, l’essere umano deve muoversi verso la Musica della Coscienza Cosmica. Chi non ha sviluppato l’orecchio per  la Musica della Coscienza Cosmica, non può entrare nel mondo divino.
Oggi Dio soffia nelle orecchie il respiro della vita, per questa ragione, tutti devono imparare a cantare. La Musica discende dal Mondo Invisibile, per aiutare l’umanità. In futuro gli esseri nasceranno con un talento  sviluppato per la musica.
La musica in futuro dovrà essere uno dei più importanti metodi di educazione. Coloro che non cantano nei loro cuori non possono educare se stessi. Non possono sentire in modo appropriato; dovreste cantare profondamente nel cuore quando svolgete qualsiasi compito.  I bambini dovrebbero imparare canzoni primariamente sulla natura e soprattutto sugli alberi da frutta: ciliegi, meli,  peri etc…
La musica positiva del futuro dovrà essere uno scoppio di sentimenti e volontà umane. La musica dovrebbe portare luce nella mente umana, calore nelle emozioni umane e forza nella volontà umana.
 Nel futuro, ascolterete il canto dei fiori, della foresta, delle rocce, e delle acque. Siete stati creati in modo musicale. Il Signore ha creato gli esseri umani con la musica “Canta e
ringrazia il Signore nel tuo cuore” . Ognuno di voi dovrebbe cominciare a pensare e a cantare come il Signore vi ha creati.
E’ la musica che forma il miglior contatto tra la mente, il cuore e la volontà. Come mezzo di educazione, la musica non dovrebbe essere separata dalla vita. Le vibrazioni della musica compenetrano la vita. Le nostre emozioni, i nostri pensieri e comportamenti dovrebbero essere musica. Ogni persona dovrebbe cantare, se non ad alta voce, almeno nella mente. Chi non sa controllare la sua laringe, non può formare il suo carattere.
Non potete pensare se non siete musicali. Dio è il fondamento su cui dovremmo costruire le nostre vite. La musica non è un’emozione, è un dono di Dio. Tutti i potere dell’anima umana devono passare attraverso la musica per potersi equilibrare. Gli angeli scendono con canzoni: cantano.

La musica ci unisce con le forze della Natura Vivente. Attraverso la musica lo Spirito di Dio darà all’umanità le sue forme più belle per raggiungere la Bontà, la Giustizia e la Saggezza (Rila, 26 luglio 1942).
(Da Sacred Words of the Master, Vsemir Publ, Sofia 2004)

Cristina Bassi

3.50 / 5 (2 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.