Oggi l’incidenza delle malattie cardiache e circolatorie e di quelle autoimmuni o correlate al sistema immunitario sono in aumento. La scienza medica ha superato molti ostacoli migliorando le condizioni igieniche, trovando il modo di debellare i microbi che causavano patologie ecc.

Attualmente, però ci troviamo di fronte a problemi nuovi, con a volte cause difficili da trovare. Spesso non esiste solo una causa, ma più fattori implicati che i loro effetti diventano motivo di malattia.

Gli 11 nemici del sistema immunitario

Quello di cui ognuno ha bisogno è un forte ed ordinato sistema immunitario, equipaggiato con strumenti adatti ad affrontare qualsiasi attacco. Inoltre, sarebbe bene trovarsi di fronte al minor numero possibile di nemici: più riusciamo a eliminarne o a trasformarli in amici e meglio è.

Vediamo qui di seguito quali sono questi nemici:

  1. Infezioni

    Batteri, virus, funghi, protozoi, parassiti e vermi vivono insieme con noi e non è possibile evitarli completamente se si conduce una vita normale, ma si riesce ad affrontarli meglio se il corpo è ben preparato.
    La maggior parte di noi possiede un sistema immunitario che può tenerli sotto controllo, fino a che non alteriamo l’equilibrio del sistema.

  2. Nutrizione

    La malnutrizione e la sotto alimentazione possono seriamente deprimere il sistema immunitario, ma allo stesso tempo un consumo eccessivo di un qualsiasi elemento o cibo può danneggiare il sistema immunitario.

  3. Stress

    Lo stress può essere negativo o positivo, dipende dal modo in cui lo affrontiamo. Se lo stress causa depressione o angoscia deve essere diminuito, eliminato o equilibrato passando del tempo con le cose che ci danno gioia.

    La scusa “non ho tempo” non è sufficiente! Lo stress può diventare un killer e in qualche modo ci toglie del tempo.

  4. Atteggiamento negativo nei confronti della vita

    Nessuno è perfetto. Non è utile vivere con pensieri di rimprovero nei confronti di sé stessi e con la sensazione di fallimento.
    Gli atteggiamenti negativi sono raramente produttivi. Possiamo rovinare degli anni della nostra vita arrovellandoci sugli errori e sui problemi.

    Un atteggiamento della mente costantemente negativo è un potente inibitore del sistema immunitario.

  5. Tempo

    Lo stress cui siamo sottoposti è strettamente legato al tempo. Siamo diventati totalmente dipendenti dai nostri programmi fino al punto che la nostra vita è scandita da troppi appuntamenti.

    Quando si è veramente esausti, cerchiamo un luogo tranquillo, mangiamo solo quello che desideriamo e soprattutto lasciamo a casa l’orologio. Il sistema immunitario ne trarrà beneficio.

  6. Esercizio

    Il nostro corpo è adatto per muoversi, ma muoversi troppo o troppo poco, o nella maniera sbagliata, può inibire il sistema immunitario. L’equilibrio in realtà è la chiave di tutto!

  7. Infelicità

    L’infelicita’ è un grande inibitore del sistema immunitario, ma ciò che può causare dipende molto dalla nostra disposizione nell’affrontarla.

  8. Radiazioni

    Le radiazioni possono intaccare il sistema immunitario. Tutti siamo esposti, in qualche misura, alle radiazioni che provengono dalle rocce e dal sole: ormai il nostro corpo ha imparato a convivere con esse. Negli ultimi anni comunque il numero di radiazioni è aumentato, a causa dei danni alla fascia dell’ozono. Siamo, inoltre, soggetti alle radiazioni in medicina e nell’industria ecc. Sarebbe saggio aumentare l’assunzione di alimenti antiossidanti.

  9. Rumore

    Il rumore può inibire le nostre difese, proprio come succede agli oggetti di vetro, che vibrano prima di andare in frantumi. Così può succedere che il rumore ci mandi in pezzi.

    Per un breve periodo potrebbe essere possibile sopportarlo, ma un’esposizione costante porta il corpo a cercare di sottrarsi ad esso…Un rumore costante diminuisce la nostra energia e influisce negativamente sul sistema immunitario.

  10. Fattori genetici

    Non c’è niente che possiamo fare per cambiare le imperfezioni genetiche che abbiamo ma possiamo agire per migliorare le potenzialità che avranno i nostri figli e le future generazioni.

  11. Prodotti chimici

    L’uso dei prodotti chimici influenzano la vita di ogni persona e provocano caos nel sistema immunitario. Diversi sono i prodotti chimici che ci attaccano ogni giorno: il fumo delle sigarette, sia se siamo fumatori attivi o no, i gas di scarico delle auto, il fumo che proviene da fonti industriali, l’inquinamento in generale, detergenti domestici, i pesticidi, fertilizzanti e migliaia di additivi alimentari, i medicinali…

Cosa fare quando il sistema immunitario funziona poco?

Vediamo invece ora i cosiddetti “amici” del sistema immunitario, cioè che cosa ci potrebbe aiutare a rendere più efficiente la nostra difesa. Seguendo il principio del “prevenire è meglio che curare”, se non si è ancora stati colpiti dal virus influenzale, è buona norma sostenere il sistema immunitario ricorrendo ad “aiuti” verdi immunomodulanti e antiossidanti, adottando uno stile di vita sano, attivo e privilegiando un’alimentazione ricca di vegetali, fibre e proteine magre. Plinio il Vecchio scriveva “la Natura ha distribuito medicine ovunque”, in effetti il mondo vegetale ci offre una vasta gamma di rimedi in grado di mantenere forti le nostre difese, come piante, erbe e oli essenziali. Ecco qui alcuni suggerimenti:

Segui una dieta equilibrata

Consuma frutta e verdura fresca di stagione almeno 5 porzioni al giorno. Frutta e ortaggi con alto contenuto di vitamina C (arance, kiwi, cavoli, broccoli, spinaci, pomodori e peperoni) alimenti ricchi di betacarotene (frutta e verdura di colore giallo, arancione e le verdure a foglia verde come le carote, la zucca, peperoni, le albicocche, spinaci ecc.) Consuma in abbondanza i cosiddetti alimenti antinfiammatori e ricchi di antiossidanti come l’aglio, il tè verde, lo zenzero, la curcuma… Modera il consumo di alcol e zucchero e sostituisci possibilmente le farine raffinate con quelle biologiche integrali. Consuma giornalmente cibi e integratori probiotici che aiutano nella disintossicazione del colon e supportano il sistema immunitario.

Fai attività fisica

Anche mezz’ora al giorno ma in modo costante ancora meglio se fatto all’aperto lontano da inquinamento. Un allenamento fisico moderato migliora l’attività e funzionalità delle cellule immunitarie, mentre la mancanza di esercizio fisico fa si che il corpo rilasci facilmente gli ormoni dello stress aumentando il rischio di ammalarsi

Riduci al minimo lo stress

Lo stress soprattutto quando è cronico cercando di adottare delle buone abitudini con un atteggiamento positivo nei confronti della vita, programmando la propria giornata e cercando di tenersi degli spazi per sé stessi, con pause e tecniche di rilassamento anche di pochi minuti.

Usa una buona integrazione

Con integratori di alta qualità che apportano tutti i nutrienti necessari per un buon funzionamento dell’organismo, apportando sostanze di cui possiamo essere carenti e supportando le funzioni del sistema immunitario. Una carenza di nutrienti significa che il nostro organismo non è sufficientemente rifornito delle giuste dosi di vitamine e minerali per far sì che i processi metabolici e il sistema immunitario possa funzionare al meglio.

Il miglior modo è quello di assumere un multivitaminico a basso dosaggio ma a largo spettro per tutto l’arco dell’anno (con alcune pause) ma soprattutto nei mesi più freddi. Integratori specifici per rafforzare il sistema immunitario sono: Integratore di vitamina C non sintetica ma preferibilmente da fonti naturali per esempio Acerola o Echinacea, Rosa canina ecc.

Integratore di vitamina D la quale contribuisce al buon funzionamento del sistema immunitario oltre a contribuire al normale assorbimento di calcio per il mantenimento della salute delle ossa, integratore di Lattoferrina con proprietà antimicrobiche e antivirali utili in caso di ipoimmunità, anemia da carenza di ferro e in caso di disturbi gastrointestinali.

In particolare, per quanto riguarda la Lattoferrina, un ottimo integratore che ci sentiamo di consigliarvi è l’Ld1 Junior (3-12 anni) e Ld2 versione per adulti. Entrambi a base di Fermenti Lisati (fermenti lisati fisiologici e lisato di Saccharomyces boulardii), Lattoferrina e succo di mirtillo rosso (il quale protegge ulteriormente i batteri buoni grazie alle sue proprietà antibatteriche, inibisce l’adesione dei patogeni, ed è utile per la regolarità intestinale).

Potete trovare in commercio l’integratore LD1 Junior formulato appositamente per bambini da 3-12 anni e LD2 in versione per adulti.

Cura l’igiene

Gli esperti consigliano di lavarsi spesso le mani con acqua e sapone neutro o meglio con disinfettanti a base di ipoclorito di sodio o alcol. Il lavaggio va protratto per almeno 30 secondi (solo così risulta efficace). Se non si ha a disposizione un lavandino utilizzare i gel disinfettanti o salviettine monouso. Per ridurre la trasmissione del virus è consigliabile non scambiarsi oggetti, passarsi una penna, bere dallo stesso bicchiere, usare le stesse posate, condividere una merenda ecc. non toccarsi gli occhi e la bocca; occhi, naso e bocca facilitano l’entrata del virus. L’uso della mascherina è una barriera in più per limitare il contagio.

I Rimedi naturali

per supportare il sistema immunitario sono tantissimi ne cito qui solo alcuni: Echinacea, Acerola, Rosa Canina, Uncaria, succo d’Aloe Vera, Astragalo, Eleuterococco, il Ganoderma lucidum o Reishi e tanti altri.

Buona abitudine utilizzare gli oli essenziali puri certificati e testati per disinfettare l’ambiente di casa, del lavoro, dello studio. Quasi tutti gli oli essenziali hanno la capacità di purificare l’aria ma quelli più specifici sono:

  • il pino o abete, che è un antisettico naturale ed ha un’azione benefica sulle prime vie aeree con effetti balsamici e tonificanti. È in grado di tenere lontane le tossine ambientali ed è indicato soprattutto per chi vive in città dove le polveri sottili e lo smog stressano i tessuti polmonari rendendoli ipersensibili.
  • Il timo rinvigorente e immunostimolante con una forte azione antimicrobica. La menta e il Bergamotto utili alla comparsa dei primi sintomi di raffreddore, bruciore di gola aiutano a congestionare le prime vie aeree con proprietà balsamiche ed antisettiche.
  • Eucalipto e limone contro i germi, sono ideali per purificare l’aria. Gli oli essenziali, in questo caso, vanno usati in diffusione tramite un diffusore assolutamente a freddo ad ultrasuoni per far sì che il principio attivo dell’olio essenziale non venga danneggiato dal calore.
Naturopata Angela Gimelli
Autore

Vivo a Genova dove svolgo la libera professione di Naturopata. Nella mia vita sono sempre stata attenta a tutto ciò che è "natura" ed ho seguito i più svariati corsi sull'argomento. Ho conseguito il diploma di Naturopatia presso la Scuola Superiore di Naturopatia di Genova affiliata Universite' Europeene Jean Monnet. Ho approfondito con varie specializzazioni come Cristalloterapia e Aromaterapia e attualmente sono Wellness Advocate Doterr