6 – Cherry Plum

È il primo albero a fiorire dopo l’inverno, all’inizio di marzo, i suoi fiori sono bianchi e delicati e annunciano il ritorno della primavera e portano la speranza di una nuova nascita.

Viene consigliato per chi ha paura per la propria salute, per chi teme di perdere il controllo: quando si avvertono impulsi improvvisi, nei casi di esaurimento nervoso, ossessioni. I sintomi si strutturano nel tempo; comprendono pallore, occhi sbarrati, agitazione, discorsi ossessivi, con questionare continuo.

20 – Mimulus  Mimolo Giallo (Mimulus guttatus)

E ‘una pianta erbacea che ama i terreni umidi e cresce vicino ai corsi d’acqua. Fiorisce da giugno a ottobre, i suoi fiori hanno grandi corolle con cinque petali gialli con macchie rosse.

Viene consigliato per affrontare una paura conosciuta, ben definita, paura del dolore, della malattia, della morte, qualsiasi paura nota, ma non dichiarata. Facilità ad arrossire, problemi ai seni nasali (naso che cola/occhi), respiro breve

26 – Rock Rose Eliantemo (Helianthemum nummularium)

È una piccola pianta perenne che cresce spontanea nei prati e nel sottobosco. I suoi fiori con cinque petali di un bel colore giallo brillante, sbocciano nel periodo da aprile a settembre, e non vivono per non più di due giorni.

Questa essenza dei fiori di Bach viene consigliata a chi ha forti paure, panico, terrore, isterismo, quando si teme per la vita, freddo, tremore, perdita di controllo.

2 – Aspen Pioppo Tremulo (Popolus tremula)

È un albero sottile, la sua corteccia è argentea

Questa essenza viene consigliata per chi è sempre inquieto e vive nell’attesa di imminenti catastrofi, o di paure psicologiche di origine ignota, inspiegabile, apprensione improvvisa, timore di ciò che può accadere….

25 – Red Chestnut ippocastano Rosso (Aesculus carnea)

È un albero alto e con una folta chioma, in aprile si ricopre di fiori dal colore rosa intenso e rosso, a forma di grappolo, è molto comune nei parchi e viali come pianta ornamentale.

Red Chestnut ci aita a trasformare i nostri pensieri negativi, in modo da guardare con rinnovato ottimismo la vita.

Viene consigliato per chi trova difficile non essere ansioso per gli altri, immagina il peggio, anticipa guai, per chi trasmette ansia.

Ricorda che la paura può salvarci la vita, ma se prende il sopravvento ci impedisce di vivere.

Naturopata Pinuccia Ceriani
Autore

Ho lavorato per 25 anni nell’ambito ospedaliero come infermiera in diversi reparti. Frequento un corso di 3 anni di Volontariato all’Università Cattolica a Milano. Sono Naturopata alla scuola psicosomatica di RIza, con Master universitario alla Statale di Milano. Master in Erboristeria presso la scuola RIZA-Milano. Specializzazione in Floriterapia (Fiori di Bach) con il dr. Ricardo Orosco. Divento Insegnante di Massaggio Infantile presso la Associazione AIMI di Bologna. Specializzazione di Massaggio Infantile presso la scuola LILLAOM ayurvedica di Milano. In collaborazione con Mara riganti, ho scritto un libro dedicato ai genitori ed ai bambini.: “il bruco e la farfalla”.