I fiori di Bach Gentian aiuta a controllare l’angoscia e la depressione esogena, pessimismo, apatia.
E’ una piantina che non supera i 10 cm. di altezza, molto comune in Italia sui prati montani e alpini.
Un lungo gambo che alterna fiori azzurro intenso, picchiettato di blu con foglie appuntite.

La sua forma e la posizione delle foglie rimandano al problema chiave di Gentian: la difesa.

Gentian si difende perché non si fida, del resto vive in luoghi difficili, freddi, aridi, scoscesi

Il colore dei suoi fiori suggerisce sensibilità e creatività spirituale. Ma proprio perché cresce in un luogo dove sopravvivere è duro, sviluppa una mente troppo forte, che gli impedisce di aprirsi all’esterno, di abbandonarsi e lo rinchiude in uno scetticismo che si chiama depressione, amaro come il succo che si ricava dalla pianta.
Tutti conosciamo questa pianta per il suo sapore amaro e per la sua spiccata azione digestiva, che ne fa un rimedio e un liquore molto ricercato nelle dispepsie e nelle gastriti atoniche.

Con questa essenza La persona Gentian migliora il suo stato d’animo, cambia il colore delle sue lenti, acquista il giusto valore del potere; se la realtà è lo specchio del nostro mondo interno, un’attitudine positiva può cambiarlo a nostro favore.
Il pessimismo attira in qualche modo i colpi del destino …
Tutto questo con gli altri 12 guaritori li potremo discutere al nostro prossimo corso.

Gentian si difende perché non si fida, del resto vive in luoghi difficili, freddi, aridi, scoscesi. Il colore dei suoi fiori suggerisce sensibilità e creatività spirituale.
Ma proprio perché cresce in un luogo dove sopravvivere è duro, sviluppa una mente troppo forte, che gli impedisce di aprirsi all’esterno, di abbandonarsi e lo rinchiude in uno scetticismo che si chiama depressione, amaro come il succo che si ricava dalla pianta.

Naturopata Pinuccia Ceriani
Autore

Ho lavorato per 25 anni nell’ambito ospedaliero come infermiera in diversi reparti. Frequento un corso di 3 anni di Volontariato all’Università Cattolica a Milano. Sono Naturopata alla scuola psicosomatica di RIza, con Master universitario alla Statale di Milano. Master in Erboristeria presso la scuola RIZA-Milano. Specializzazione in Floriterapia (Fiori di Bach) con il dr. Ricardo Orosco. Divento Insegnante di Massaggio Infantile presso la Associazione AIMI di Bologna. Specializzazione di Massaggio Infantile presso la scuola LILLAOM ayurvedica di Milano. In collaborazione con Mara riganti, ho scritto un libro dedicato ai genitori ed ai bambini.: “il bruco e la farfalla”.