La sua bellezza è dovuta senza dubbio alla sua fioritura, ci sono diverse varietà sempre con colori meravigliosi e intensi, è una pianta che con il suo colore dona la gioia e l’armonia in tutte le abitazioni durante le Festività Natalizie,  ottima anche come idea regalo  e sono di diversi colori, tutte meravigliose.

  • Colore rosa varietà Annette Hegg Pink
  • Colore Bianco varietà Annette Hegg White
  • Colore Rosso acceso varietà Annette Hegg Supreme.

È una pianta tipicamente fotoperiodica, la sua fioritura avviene in pieno inverno quando le giornate sono più corte.

Una buona luminosità favorisce una crescita rigogliosa ma per avere una buona fioritura la pianta deve stare per buona parte della giornata al buio.

Andrà quindi posta in un luogo dove non riceva luce artificiale e in un ambiente comunque illuminato da non più di otto ore di luce solare.

La Stella di Natale è una pianta floreale di origine Messicana e cresce allo stato selvatico e può diventare un piccolo arbusto di 3-4 metri.

Curiosità

Il nome “Poinsettia” deriva da Joel Robert Poinsett il primo Ambasciatore degli Stati Uniti in Messico, il quale introdusse la pianta negli Stati Uniti nel 1825.

La sua coltivazione

Avviene nelle serre riscaldate, in grado di mantenere non solo la temperatura, ma anche livelli di illuminazione e nutrimento costanti durante tutta la loro crescita.

Teme l’aria troppo secca e il freddo

La stella di Natale è una pianta da appartamento fresco e luminoso, le si possono tenere sulle scale e anche in veranda: la temperatura deve essere costante di 20 °gradi e l’umidità resta elevata, Poinsettia pulcherrima o Euphorbia pulcherrima cresce con forza.

La si bagna ogni due o tre giorni saggiando con le dita il grado di umidità del terreno ma, meglio ancora, anche il peso del vaso perché, specie per le piante di taglia media e grande, non esiste un’adeguata proporzione fra massa fogliare e terra disponibile, e le piante con poca terra asciugano rapidamente e hanno bisogno di acqua spesso.

Il terriccio non deve mai seccare del tutto ma restare fresco senza essere fradicio.

Per questa ragione eliminate l’acqua presente nel sottovaso dieci minuti dopo la bagnatura.

Controindicazioni

All’interno del suo tronco e dei suoi rami vi è una sostanza lattiginosa il lattice, leggermente irritante per la pelle, ma altamente tossica per cani e gatti.

Avatar
Autore