Lo smudge è una combinazione di erbe e fiori (singole o una sinergia) usate per la purificazione della nostra aura e degli ambienti in cui viviamo. Tutte insieme, esse possiedono un aroma intenso e persistente che purifica l’ambiente, portando pace, armonia e vibrazioni positive, ma allo stesso tempo favorendo la meditazione ed il rilassamento. Inoltre, bruciare uno smudge prima di andare a dormire favorisce il relax ed un piacevole sonno ristoratore.

Come preparare uno smudge?

Gli smudge si realizzano con parti vegetali fresche, appena raccolte dalla pianta. Questo significa che non si utilizzano quelle parti di vegetale cadute a terra. Sono necessari inoltre alcuni accorgimenti:

  • Si tagliano rametti lunghi dai 10 ai 20 centimetri; è certamente possibile utilizzare rametti di ridotte dimensioni, ma in questo caso lo smudge sarà piccolo e sarà, pertanto, realizzato con le parti di un solo vergatale (ad esempio, la salvia);
  • I rametti devono essere posizionati tutti nella medesima direzione (ovvero sommità con sommità, e basi con basi);
  • Per legare le diverse piante che compongono lo smudge si utilizza un filo di origine naturale (cioè un filo di cotone, uno spago, oppure un filo di lana).

I rametti/parti vegetali si legano salendo a spirale e facendo un doppio giro agli apici, per poi scendere e fare un doppio giro anche alle basi. In questo modo, potremo ottenere una sorta di bastoncino che potrà essere essiccato, mettendolo in un sacchetto di cotone bianco per poi appenderlo in un luogo ventilato ed al riparo dalla luce del sole. In seguito, è possibile legare i rametti con uno spago colorato oppure bianco. I colori maggiormente usati sono i seguenti:

  • Bianco (elemento aria) = luce, purificazione, guarigione;
  • Rosso (elemento fuoco)= energia, forza e potenza;
  • Blu (elemento acqua) = equilibrio interiore, calma, rilassamento;
  • Verde (elemento terra) = positività, equilibrio psico-fisico, armonia.

Quando possiamo creare uno smudge?

Gli smudge vanno preparati nel periodo di Luglio/Agosto, ovvero quando le piante sono nel loro “periodo balsamico”, ovvero quando sono al massimo delle loro potenzialità a livello vegetale. Suggerisco di raccoglierle preferibilmente in luna crescente, per poter beneficiare delle loro vibrazioni positive.

quali accessori utilizzare per eseguire uno smudging?

Tra gli accessori maggiormente utilizzati, ricordiamo la conchiglia di Abalone, la piuma oppure il ventaglio sciamanico di piume.

Come usare in maniera corretta lo smudge?

  1. Chiudere le finestre, ed accendere lo stick;
  2. Andare nei punti della casa in cui si possono annidare energie congeste (crepe, angoli, finestre o porte); girate i locali facendo un percorso in senso orario (e mai in senso anti-orario);
  3. Lasciare, quindi, fumigare lo smudge in un piattino di terracotta (preferibilmente artigianale) oppure in una conchiglia di Abalone, fino a quando non si spegnerà da solo;
  4. Non bagnare mai lo smudge per cercare di spengerlo.

Quali sono gli smudge maggiormente conosciuti ed utilizzati?

  • Alloro: purificatore per eccellenza, infonde saggezza, forza interiore e protezione; è inoltre il talismano per eccellenza contro gli influssi negativi;
  • Artemisia: usata tradizionalmente per purificare ed eliminare le energie negative, è nota anche per le sue qualità di stimolare i sogni lucidi; di conseguenza, molti bruciano artemisia prima del riposo notturno;
  • Cedro: utile per eliminare le energie negative, viene altresì utilizzato per benedire e proteggere gli ambienti di una nuova casa appena acquistata;
  • Ginepro: utilizzato nella purificazione rituale per rinvigorire la mente ed il corpo; è un ottimo tonico del sistema nervoso;
  • Lavanda: dalla spiccata azione rilassante ed antistress, favorisce la meditazione ed il riposo notturno;
  • Palo Santo: è un incenso naturale, utilizzato per purificare l’aura e ripulire a fondo gli ambienti da ogni tipo di negatività o energia dissonante; inoltre favorisce la connessione con il divino;
  • Rosmarino: è un potente purificante, spesso utilizzato per purificare l’aura quando non si ha a disposizione il Palo Santo o la Salvia bianca; ottimo per stimolare la concentrazione e la memoria;
  • Salvia bianca: utilizzata nelle cerimonie sciamaniche ed esoteriche, è ottima per la purificazione degli ambienti e delle persone, ma anche per riarmonizzare le energie dei chakra e della propria aura;
  • Sweet grass (o “Capelli di Madre Terra”): è una pianta sacra per i nativi americani, che viene raccolta a mano dalle tribù indigene del Canada; essa viene bruciata per attirare l’energia positiva, per purificare la propria aura e per innalzare le proprie vibrazioni, ma viene altresì impiegata per la purificazione di oggetti.

Quali cristalli possiamo abbinare agli incensi sciamanici?

I cristalli sono veri e propri dono della Madre Terra, i quali sono contraddistinti da una specifica carica vibrazionale. Essi possono essere, quindi, utilizzati in abbinamento agli smudge al fine di perfezionare, ad esempio, una procedura di purificazione o persino una meditazione. Tra i cristalli maggiormente utilizzati, possiamo ricordare:

  • Cristalli ad azione protettiva (o di scudo/respingimento di energie negative), quali Ossidiana, Onice nero, Tormalina nera, Ossidiana mogano, Ossidiana fiocco di neve, Lacrima di Apache;
  • Cristalli che equilibrano il Chakra del cuore, quali Avventurina, Quarzo rosa, Giada, Lepidolite, Rodocrosite, Malachite, Rodonite ed Unakite;
  • Cristalli che favoriscono la meditazione, quali Ametista, Selenite, Labradorite, Quarzo ialino e Pietra di Luna.

Accorgimenti nell’utilizzo:

  • Per evitare che lo smudge bruci troppo in fretta, dobbiamo lasciarlo bruciare in una ciotola in pietra, ad esempio in alabastro oppure in bachelite; attualmente i piattini in bachelite si possono facilmente trovare nei negozi di arredamento ed hanno un costo moderato;
  • Esistono 2 tipi di smudge, quello piccolo e quello extralarge. Entrambi sono validi e potete tranquillamente sceglierli in base alle vostre esigenze.
Laura Ciofini
Autore

Operatorice Olistico a Mediazione Corporea e Benessere Oistico, specializzata in Aromaterapia e Cristalloterapia. Ho anche altri 2 diplomi, uno di Massaggio Sportivo e l’altro in Operatore di Tecniche di Counseling.