Il settimo chakra (Sahasrara) ci consente di “entrare nella nostra anima” e percepire, nel profondo, le motivazioni del nostro essere e l’obiettivo del nostro percorso esistenziale. Con questo chakra prenderemo finalmente coscienza di un aspetto fondamentale: che la mente, il corpo e lo spirito non sono entità tra loro separate, esse formano un unicum coeso e sinergico e la coscienza che anima il settimo chakra ha proprio il compito di “dare e trarre un senso” al nostro vivere in questo mondo.

Sahasrara, il settimo chakra

La posizione del settimo Chakra o chakra della Corona viene localizzata sulla sommità del capo ( nel punto della cosiddetta fontanella). Questo chakra è deputato a realizzare la nostra natura più autentica fondendola con la coscienza divina. E’ il chakra della liberazione, della conoscenza suprema e della beatitudine. Ma è anche il chakra della nostra consapevolezza interiore che ci permette, finalmente, di guardare dentro la nostra anima e percepire la nostra esistenza nell’universo.

Gli aspetti fondamentali che troviamo nel chakra della corona riguardano la saggezza, la conoscenza, la consapevolezza, la coscienza, la maestria, l’apertura mentale, ma anche la comprensione spirituale, il potere superiore, la trascendenza, il rapporto con la divinità.

Il significato del chakra della corona

Nel settimo chakra si crea la nostra “identità universale” che potremo identificare meglio come la capacità di elevare la nostra comprensione fino a che la nostra parte spirituale venga a contatto con il divino.

In questo chakra troviamo la nostra autoconoscenza e il “diritto di conoscere”. Quando il chakra è in equilibrio la sua armonia energetica ci donerà saggezza, conoscenza, consapevolezza e connessione spirituale.

Con sahasrara  “equilibrato” si manifesta, come abbiamo visto, la nostra identità universale e quindi la nostra capacità, come persona, di essere in armonia ed in simbiosi con il Tutto, comprendendo il divino che è dentro di noi ma prendendo coscienza e consapevolezza che il divino è presente anche nelle persone e nelle cose che ci circondano.

Cosa succede quando Sahasrara è bloccato?

Quando, invece, il settimo chakra è bloccato o presenta una carenza energetica funzionale noi ci troveremo a vivere in modo troppo razionale e calcolatore, con attaccamento eccessivo alle cose materiali, chiusura ed ostilità verso informazioni nuove o punti di vista diversi, scetticismo spirituale, avremo difficoltà a “lasciar andare” le cose, saremo ossessionati dalle malattie, avremo paura di invecchiare e di morire. Al contrario un settimo chakra in eccesso funzionale esaspererà il nostro misticismo, con forme di elevato bigottismo, deliri religiosi, alienazioni interiori, allucinazioni e visioni…

Per quanto riguarda la parte ombra (demone) di sahasrara, che si oppone e contrasta la normale attività del chakra stesso, essa è rappresentata dall’attaccamento. L’attaccamento è la dipendenza dalle cose materiali, l’eccessiva preoccupazione per la realtà in cui viviamo e che ci limita in un luogo ristretto rendendoci incapaci di andare avanti ed impedendoci di elevare la nostra spiritualità.

Esercizi e tecniche di riequilibrio energetico consigliate per il settimo chakra

  • Esercizi di meditazione
  • Disciplina spirituale per ristabilire il rapporto con il divino
  • Massaggio del cuoio capelluto (fontanella)
  • Osservare paesaggi “vasti” a 360° o che si estendono a perdita d’occhio
  • Cromoterapia con la visualizzazione del colore, bianco, oro, argento, viola
  • Cristalloterapia con l’utilizzo di pietre viola (ametista, tormalina viola …)
  • Campane tibetane (vibrazione armonica: Si)

Gli elementi ed i fattori più importanti che identificano ed interagiscono con Sahasrara

  • Parole chiave: Conoscenza, Coscienza, Consapevolezza, Spiritualità
  • Diritti fondamentali: Conoscere
  • Elemento: Pensiero
  • Colore: Viola, Bianco, Oro
  • Pietra: Ametista, Diamante, Tormalina viola, Cristallo di rocca,
  • Senso: Nessuno (extra sensorialità)
  • Organi correlati: Corteccia cerebrale, sistema nervoso centrale
  • Ghiandola endocrina: Epifisi
  • Emozione positiva: Illuminazione, Saggezza, Consapevolezza universale
  • Emozione negativa (Demone): Attaccamento
  • Mantra: So Ham
  • Metallo: Oro
  • Olii essenziali riequilibranti: Incenso, Legno di Rosa
  • Nota : Si
  • Giorno: Sabato

 

Avv. Gerry Chirò, Naturopata
Autore

Avvocato fino al 2012, da circa 20 anni si dedica con passione, impegno e professionalità alla Naturopatia. Titolare, in Roma Prati, dello Studio "L'Angolo del Naturopata" è specializzato in Riflessologia Plantare, Massaggi olistici ed antistress, Fiori di Bach e Riequilibrio energetico dei Chakra. Autore del libro “Ansiolitico…addio” Ediz. Riza Scienze e “38 personaggi in cerca di un…Fiore di Bach” Ediz. Aldenia.