L’occhio di tigre è una varietà di quarzo color oro con striature più scure che gli donano l’effetto ottico di assomigliare all’ occhio del felino.

E’ originario del Sud Africa, ma si trovano dei giacimenti anche in Australia, India, Brasile e Birmania.

I soldati romani durante le battaglie lo indossavano con inciso dei simboli portafortuna; nel Medioevo era usato per attrarre ricchezza e come protezione contro i sortilegi.

E’ una pietra che vibra in sintonia con le energie del terzo chakra (chakra del plesso solare), sede delle emozioni, dell’autostima, della consapevolezza del proprio valore, del coraggio, dell’azione.

E’ conosciuto come “pietra della volontà”, rafforza il potere personale e l’autoaffermazione, dona grinta, saggezza, autostima.

E’ una pietra molto utile nei momenti di indecisione ed esitazione perché aiuta a trovare la strada giusta, permette di fare chiarezza e di gestire le situazioni complesse con lucidità e pacatezza.

Aiuta a non abbattersi, tiene viva la capacità di azione e la fiducia in se stessi, ecco perché è indicata per le persone dispersive e insicure.

Stimola le funzioni della milza, del fegato, dello stomaco, dell’intestino e della pelle.

Aiuta a “digerire” situazioni ed emozioni stagnanti che non riusciamo a “mandare giù”.

L’Occhio di Tigre aiuta a trasformare le proprie idee in azione, rasserena l’umore, protegge e allontana le influenze negative e risveglia la propria capacità di difendersi da situazioni opprimenti, manipolazioni ed invadenze altrui.

E’ una pietra che dona abbondanza in ogni sfera della vita ed attrae ricchezza; portarla nel portafoglio si dice assicuri un continuo e considerevole apporto di denaro.

Può essere usata sottoforma di pietra burattata tenendola in mano nei momenti di fragilità, titubanza, paura, debolezza, o direttamente posizionata sopra al centro energetico, o indossata come bracciale o collana.

Dopo ogni utilizzo il cristallo va pulito fisicamente con un panno umido ed energeticamente posizionandolo tutta la notte sopra una drusa di ametista o per fumigazione con salvia bianca, palosanto o incenso di sandalo.

Autore

Operatrice olistica specializzata in tecniche manuali Ed energetiche Professionista disciplinata ai sensi della legge 4/ 2013 Studio Olistico " Tra Terra e Cielo" Cordovado – Pn cell 340 3564793 Diplomata in lingue straniere, operatrice olistica con attestato ottenuto dopo un percorso di 450 ore. Specializzata in tecniche manuali ed energetiche (Cristalloenergetica I, II e III livello per poter eseguire trattamenti anche a distanza) Corsi di radioestesia, percezioni dell'anima (psicometria, Qosqo e telepatia), psicosomatica, riflessologia Plantare, fisiognomica applicata, mindset e la formula dell'attrazione. “Trasformare una passione in professione”: questa è la frase che meglio rappresenta la mia scelta di diventare operatrice olistica. Iscritta a Siaf Italia (codice FR2836-OP) per garantire ai miei clienti un alto livello di professionalità in continua crescita ed evoluzione. Le tecniche manuali ed energetiche lavorano sulla parte più profonda, quella che non è visibile agli occhi. Il mio ruolo è di accompagnare la persona verso un benessere globale in cui corpo, mente ed anima ritrovano equilibrio ed armonia.