Resorcina nelle tinte: danni e pericoli per la salute ed effetti collaterali

resorcina-resorcinolo-tinture

La resorcina anche nota come resorcinolo, è un composto chimico impiegato principalmente nei coloranti industriali. La sua presenza nelle tinte per capelli è spesso fonte di disagio per coloro che le utilizzano, ed è causa di possibili reazioni allergiche e danni al capello dovute alle lunghe esposizioni con la sostanza.

La resorcina, cos’è e dove possiamo trovarla?

La resorcina è conosciuta anche come m-diidrossibenzene, m-idrochinone, metadifenolo o semplicemente resorcinolo e fa parte del benzediolo in particolare ai fenoli, isomero 1,3. Viene principalmente ottenuto naturalmente dalla lavorazione e la successiva distillazione di legname principalmente d’origine tropicale, oppure dal trattamento di piante come la ferula gommosa, che vengono essudate per il raffinamento della soda con alcune resine.
Gli impieghi principali del resorcinolo vengono trovati in prodotti estetici per l’esfoliazione chimica della cute in quanto è capace di causare il completo distacco dello strato corneo dell’epidermide.
Tuttavia il suo utilizzo principale si trova nella produzione di sostanze coloranti, di cui la maggior parte delle tinture ne presentano alte quantità.

I pericoli causati dalla resorcina e i possibili danni ai capelli

L’effetto principale della resorcina sul capello è quello di rompere il legame della cheratina, causando possibili danni, a lungo andare se si abusa di prodotti contenenti resorcinolo con particolare frequenza.
La resorcina contenuta nelle tinture unita ad altre sostanze chimiche, induce l’ossidazione del capello per ottenere la colorazione, i possibili danni sul capello sono sporadici e legati più che altro alla frequenza d’uso di tali prodotti. Ci sono molti casi in cui le donne che hanno usato tinture contenenti resorcina non hanno attribuito alcuna reazione allergica o disagio al prodotto. Mentre altre persone al contrario, più sensibili alla sostanza e con capelli fragili, dopo l’applicazione hanno riscontrato capelli spezzati e bianchi.

Resorcina e ammoniaca una pessima combinazione

Solitamente la maggior parte delle tinture che contengono resorcina sono binomio di altre sostanze nocive, come l’ammoniaca e Para-fenilendiammina, che si rivelano la causa di molte reazioni allergiche in coloro che le utilizzano comunemente.
Le implicazioni della resorcina non si limitano alla semplice e sporadica reazione allergica, molti studi hanno dimostrato una correlazione relativa all’assorbimento del resorcinolo da parte dell’organismo e di effetti collaterali, legati ad una particolare reazione vagale dovuta alla riduzione della vasodilatazione.

Tinte senza Resorcina? Scegli Sanotint light

sanotint-light-resorcinaUn individuo medio difficilmente soffrirà di effetti collaterali, perché la tintura dei capelli avviene con frequenza rada e variabile: da una a due volte ogni mese; ma non tutti possono permettersi di usare prodotti con questa sostanza, sia per una scelta consapevole per la propria salute sia per manifestazioni allergiche come arrossamenti alla cute e al cuoio capelluto.
La linea di tinture per capelli Sanotint light e classic sono totalmente prive di resorcina o resorcinolo e quindi totalmente sicure per l’utilizzo perché prive anche di ammoniaca, nickel, metalli pesanti e Para-fenilendiammina, facendone una delle tinte più responsabili sul mercato in totale chiarezza e trasparenza per il consumatore.

Per maggiori informazioni rimando direttamente al sito del produttore.

 

Autore: Mario Di Coste

 

3.14 / 5 (7 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.