L’ Aloe e le sue proprietà

Aloe vera

Sono circa 250 le varietà conosciute. A loro in generale vengono attribuite proprietà curative di assoluto rilievo. Cerchiamo ora di fare luce su quali siano le reali proprietà di questa pianta ? e quali le migliori? Aloe Vera Aloe Bardensis Aloe Ferox Aloe Arborescens . Quale scegliere ?

Cosa Contiene l’ Aloe?

L’ Aloe contiene più di 160 sostanze differenti. Contiene 13 vitamine e altrettanti Sali minerali , tra cui alcuni minerali indispensabili . Tra questi minerali possiamo citare : Magnesio, Cromo,Boro , Germanio , Zinco e Selenio. Il contenuto include anche l’acido acetilsalicilico, la colina e diverse forme di lipidi, Aloina, antrachinonici ( conosciuti per la loro proprietà lassative )e polisaccaridi. Probabilmente uno dei componenti che contribuisce in maniera significativa a caratterizzare le proprietà curative della pianta è di muco polisaccaride acemannano.  L’ acemannano è una molecola che si trova all’interno del tessuto connettivo. L’organismo è in grado di produrre l’ acemannano fino alla pubertà dopo di che deve introdurlo con l’alimentazione.

Che parti utilizziamo dell’ Aloe?

Dell’ Aloe viene utilizzato un succo condensato, ricco di antrachinonici o un gel privo di antrachinonici. Per alcuni preparati vengono utilizzate le foglie intere.

L’Aloe ritenuta migliore rispetto alle altre varietà delle piante è l’ Aloe Arborescens che presenta una concentrazione di principi attivi almeno tre volte superiore all’ Aloe   più conosciuta denominata Aloe Vera o anche chiamata Aloe Bardensis Aloe Ferox.
Ogni pianta assume delle particolari caratteristiche in base al luogo d’ origine. Il terreno, il clima , l’acqua, rendono ogni pianta unica. Questo vale in particolar modo per le piante , come l’ Aloe Arborescens, a velenza curativa.  Le speculazioni e gli interessei economici, hanno fatto proliferare culture di varie specie di Aloe in coltivazioni intensive, lontano dai luoghi d’ origine. La conseguenza è che abbiamo varianti di Aloe differenti , meno ricche in Vitamine e microelementi, e talvolta anche inquinate da fertilizzanti chimici e pesticidi.

Quando comprate un succo di Aloe, verificate la variante di Aloe impiegata.

Ricordate che è l’ Aloe Arborescens la più ricca  ! Le altre , come l ‘Aloe Vera o anche chiamata Aloe Bardensis Aloe Ferox,  valgono circa un terzo in nutrienti. È preferibile che provenga direttamente dal paese d’ origine: il Brasile o l’ Africa. Se non è indicato , significa che la coltivazione è in Europa.  Il primo paese che ha iniziato la coltivazione dell’ Aloe è la Germania. Ora viene coltivata nell’ Italia meridionale ed in Spagna.  Utile in questo caso,  ritrovare un ‘ indicazione che ci rassicuri sul tipo di coltivazione impiegata ( deve essere assolutamente a  coltura biologica ). Verificate anche  quando è stato raccolto il succo fresco, e se contiene conservanti o altri additivi.

Queste precauzioni, possono aiutarci a optare per il  prodotto più efficaci e soprattutto di riconoscere eventuali prodotti di seconda scelta, sovente venduti a caro prezzo

3.80 / 5 (5 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.