Analisi Psicosmatica della Pelle

tartaruga su roccia

La pelle e’ lo specchio dell’ anima, rappresenta la nostra identita’ ed e’ il nostro organo di comunicazione: Tra involucro protettivo e tramite di comunicazione profonda

Che cosa rappresenta la pelle in chiave psicosomatica ?

La PELLE è il confine che ci delimita e fa di noi un’ unità, impedisce a ciò che è dentro di disperdersi al di fuori e a ciò che è fuori di entrare: disegna il nostro profilo nello spazio, ponendo i confini rispetto al resto dell’universo, costituisce un filtro e una barriera contro gli agenti nocivi.

Lasciando ampio spazio all’immaginazione è come se il nostro corpo affermasse:”QUI INIZIO IO”:svolge quindi un’importante funzione di limite e di perimetro che permette all’individuo di riconoscersi come essere distinto e delimitato.

La pelle è lo SPECCHIO DELL’ANIMA, una sorta di BIGLIETTO DA VISITA della nostra interiorità e della nostra personalità:attraverso il pallore,il rossore e la sudorazione…si rivelano specchio nel quale uno sguardo attento può cogliere lo stato d’animo,le fantasie,i segreti e le paure.

La CUTE rappresenta la nostra IDENTITA’ :oltre a rendere visibile all’ esterno la forma del nostro corpo, essa, attraverso i segni che porta sudi sé, esprime bene le nostre caratteristiche individuali. Le impronte digitali, le cicatrici, le rughe d’espressione testimoniano il vissuto delle nostre esperienze e rivelano agli altri quella che è l’unicità del nostro essere.

La pelle è anche l’organo della COMUNICAZIONE e della RELAZIONE ;impegnandosi a rendere evidenti all’esterno le risposte vascolari che segnalano situazioni emozionali interiori,essa rappresenta un’importante mezzo di comunicazione interpersonale.

Ogni tipo di “disturbo cutaneo” sta a rappresentare un DISAGIO che il nostro corpo manifesta attraverso, ad esempio, un eczema.Nella zona interessata sta avvenendo un conflitto tra qualcosa che si vorrebbe liberare all’esterno e la paura che invece ci porta a trattenere il tutto dentro…un FUOCO trattenuto che vorrebbe emergere.

Elena Castelli

5 / 5 (1 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.