La mente influenza la materia? Le ricerche di William A. Tiller di Massimo Sperini, Fabrizio Guidi e Francesca Pulcini

Uno spettro si aggira nei laboratori di ricerca dell’Università! Lo spettro del pensiero magico! La magia in tutte le sue manifestazioni rappresenta l’idea della mente come realtà superiore rispetto alla materia: la volontà che per mezzo di particolari rituali ed oggetti domina e modifica il mondo fisico.

A turbare il sonno dei guardiani dell’ortodossia scientifica è stato lo statunitense William A. Tiller, che con il suo gruppo è riuscito ad imprimere l’intenzione mentale in un apparato elettronico.

L’apparato, che viene a sostituire l’atto o rituale magico, è stato in seguito impiegato in una serie di esperimenti mirati e riproducibili eseguiti in laboratori sparsi per gli Stati Uniti.

Gli apparati con impressa l’intenzione mentale, posizionati in prossimità di strutture inorganiche e viventi, sono stati in grado di alterare in modo significativo alcuni parametri misurabili. In altre parole, il mondo materiale è stato direttamente influenzato dalla volontà umana!

Per ulteriori informazioni visitate questo indirizzo

Redazione
Autore