Riflessologia Plantare: una tecnica sorprendente per la nostra salute

riflessologia plantare

 

Come funzionano i meccanismi fisiologici implicati nella Riflessologia Plantare? Quando e per quali problematiche può essere utile? Il massaggio riflessogeno ha origini antichissime ed I risultati sono sorprendenti, il benessere ritorna, il dolore passa

la Riflessologia Plantare è una tecnica conosciuta ed utilizzata in tutto il mondo

Quante volte abbiamo sentito parlare di questa tecnica. Si, ormai la Riflessologia Plantare è una tecnica conosciuta ed utilizzata in tutto il mondo:  è ottima  da affiancarsi anche a trattamenti medici già in corso. I risultati sono sorprendenti, il benessere ritorna, il dolore passa.
Perchè, quindi, non approfondire meglio il discorso e capire meglio di cosa si tratta? Come funzionano i meccanismi fisiologici implicati nella Riflessologia Plantare? Quando e per quali problematiche può essere utile? Partiamo con un pò di storia di questa tecnica appartenente alla Naturopatia.

Il massaggio riflessogeno ha origini antichissime, con testimonianze che risalgono addirittura agli antichi Egizi.

I primi studi sull’argomento vennero effettuati da un medico americano di nome W. Fitzgerald. Egli, durante i suoi viaggi, osservò che gli sciamani pellerossa riuscivano a calmare dolori anche molto forti comprimendo punti del piede e delle mani delle persone che a loro si sottoponevano. Da quell’epoca il mondo si è sicuramente molto evoluto, ma sta di fatto che i riflessi nervosi dell’uomo sono rimasti tali. La Riflessologia si sta comunque in questi anni sempre più avvicinando anche alla metodologia scientifica tipica del mondo occidentale.

Il funzionamento

Il funzionamento della riflessologia sta alla base della capacità dell’organismo di far corrispondere a ciascun organo un punto specifico del piede, che, se stimolato in modo appropriato, ripercuoterà degli effetti positivi sull’organo di riferimento. Questo procedimento viene definito arco riflesso.
Un esempio per capirlo meglio, che tutti noi abbiamo sicuramente provato, è quello in cui il medico picchia con l’apposito strumento alla base del nostro ginocchio mentre noi siamo seduti e automaticamente la gamba inferiore schizza in avanti, senza che noi le avessimo detto di farlo! Ebbene, lo stesso meccanismo si ha con il piede: il riflessologo tocca determinati punti del nostro piede e gli organi rispondono. Ovviamente la stimolazione del punto preciso viene effettuata con metodologie particolari e da professionisti preparati. A seguito del trattamento riflessogeno l’organismo, ritrovata la sua omeostasi sarà in grado di mettere in atto tutta una serie di processi di autoguarigione.

Quando è utile sottoporsi ad un trattamento riflessogeno?

  • I campi di intervento sono molto vari. La Riflessologia può essere utile per un semplice trattamento di detossificazione, contro lo stress in eccesso, ma anche per problematiche più serie come:
  • mal di schiena,
  • cervicalgie,
  • allergie,
  • stitichezza,
  • cefalea,
  • sciatalgie,
  • disturbi epatici,
  • difficoltà digestive,
  • ansia,
  • stanchezza cronica,
  • problematiche inerenti al ciclo mestruale,
  • cellulite e moltissimi altri.

Questa metodologia è inoltre utilissima in gravidanza, per esempio per diminuire il mal di schiena e la nausea ad essa associata (è stata utilizzata anche al momento del parto per minimizzare i dolori del travaglio).

Un altro campo di applicazione è sicuramente quello sugli anziani, per le particolari problematiche tipiche dell’avanzare dell’età nonchè sui bambini, sui quali funziona veramente bene, per esempio in caso di iperattività, allergie, ecc (diverse scuole in Italia stanno cooperando con questa tecnica).

A chi mi posso rivolgere?

E’ essenziale che la persona a cui vi rivolgete sia un professionista preparato, che abbia frequentato le opportune scuole (normalmente triennali). Il Riflessologo non è un medico, non prescrive e non diagnostica, si limita a prendersi cura della persona che si affida a lui per il ripristino del suo fisiologico equilibrio corporeo. La Riflessologia non è sicuramente una tecnica che si impara leggendo qualche libro qua e là: la tecnica va attentamente studiata e praticata. Un uso non corretto della Riflessologia può portare a peggioramenti di talune patologie: pertanto è un dovere rivolgersi a professionisti seri ed accertarsi sempre del loro percorso formativo.

La salute è sicuramente la cosa più importante a cui dovremmo pensare tutti: uomini, donne e bambini… e allora, perchè non provare?

Autore: Alen Camisassi

photo credit: CCFoodTravel.com P3238853 via photopin (license)
4.57 / 5 (7 votes)

Un pensiero su “Riflessologia Plantare: una tecnica sorprendente per la nostra salute”

  1. Sono stata operata da collicisti, un mese fa so che é presto per avere un miglioramento, peró prima di operarmi tutto quello che mangivo mi faceva male, avevo mal di testa, problemi digestivi,mal di stomaco e adesso continuo con questi disturbi, so che il mio fegato non funziona bene…c’é qualche cura ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.