Cromoterapia: il potere dei colori

colori

La Cromoterapia è un metodo di trattamento per il malessere degli esseri umani, è meglio utilizzata come terapia di supporto o affiancamento insieme ad altri metodi naturali.

Molti professionisti della cromoterapia sostengono che qualsiasi squilibrio può essere riconducibile alla mancanza di un colore specifico nel sistema umano.

La Cromoterapia è una tecnica volta a ripristinare appunto gli squilibri interiori mediante applicazione di luce colorata al corpo.

Era un metodo conosciuto e adoperato anche nei tempi antichi.  2.500 anni fa, Pitagora applicò il colore chiaro terapeuticamente, dopodiché e sono stati utilizzati ‘sali colorati’ per trattare i disturbi di vario genere sia in Egitto, sia in Cina, sia India.

Il precursore della cromoterapia moderna fu senza ombra di dubbio Niels Finsen della Danimarca. Dopo la scoperta, nel 1877, dell’azione battericida dell’energia solare ultravioletta, Finsen studiò la possibilità di sostenere la guarigione delle ferite con una luce visibile. Successivamente utilizzò la luce rossa per inibire la formazione di cicatrici del vaiolo e, nel 1896, fondò un Istituto Luce (ora Istituto Finsen di Copenaghen) per il foto-trattamento della tubercolosi. Nel 1932, Gerrard e Hessayg due psicologi californiani, hanno scientificamente provato che la luce rossa ha un potere stimolante sugli esseri umani.

Carenze o deficit

La carenza è determinata attraverso l’osservazione del colore del bulbi oculari, le unghie, l’urina e gli escrementi.

Ogni sostanza sulla terra contiene colore. Anche i raggi che giungono sulla terra da corpi celesti contengono colore in forma di luce bianca. I raggi del sole contengono sette colori diversi: Viola, indaco, blu, verde, giallo arancio e rosso. Questi sono colori naturali di grande beneficio per il mantenimento della salute e per la guarigione.

Secondo il Dott. Babbit, nota autorità della cromoterapia, la “luce del sole è l’agente curativo principale e dove la luce della natura non può entrare, la malattia nasce.

Clorosi, anemia, leucemia, deperimento, debolezza muscolare,

rigenerazione del cuore e del fegato, versamento idropico, fragilità ossea, eccitabilità nervosa, deformità fisica e stentata crescita sono il risultato dell’esclusione da se stessi degli effetti benefici della luce solare”.

La luce solare svolge un ruolo importante nel recupero da malattie croniche. Un uso giudizioso della luce solare può essere benefica quasi per ogni afflizione.

Benefici sul corpo umano

I raggi del sole migliorano la digestione e la nutrizione, la linfa, la circolazione sanguigna e ottimizza il processo di eliminazione delle impurità attraverso la pelle.

Significato dei colori

  • ROSSO: Simbolo di calore, fuoco e rabbia.
  • ARANCIO: Simbolo di prosperità e orgoglio.
  • VIOLA: Simbolo emozionale
  • GIALLO: Simbolo di gioia e felicità.
  • PORPORA: Simbolo del calore.
  • VERDE: Simbolo dell’armonia.
  • BLUE: Simbolo della profondità

Dieta

Una dieta corretta ed equilibrata è essenziale durante il trattamento delle malattie attraverso la cromoterapia. I pazienti devono assumere prodotti alimentari con colorazione analoga. I vari colori contenuti in diversi prodotti alimentari sono:

  • Rossi: Barbabietole, ravanello, cavolo rosso, pomodori, crescione, la maggior parte
  • dei frutti dalla buccia rossa, bacche rosse e anguria.
  • Arancione: verdure e frutti arancioni-pelati e frutta come carota, albicocca, mango, pesca e papaia.
  • Viola: melanzana, bacche, carota nera e uva viola.
  • Giallo: limone, lime dolce, uva, zucca, melone, banana, mango, mela gialla e guava.
  • Porpora: Cibi aventi colorazione blu e viola.
  • Verde: La maggior parte delle verdure e della frutta come zucche, spinaci, piantaggine, lattuga, pisello, mango verde, uva spina, pere, fagioli, ecc.
  • Blu: prugna blu, fagioli blu, uva blu, ecc.

L’applicazione che si fa della luce o del colore, pur essendo un metodo indiscutibilmente naturale, presenta comunque delle controindicazioni; quindi, non tutti possono sottoporsi a tale trattamento se sono presenti infiammazioni della pelle o febbre. Impiegando un colore errato o seguendo il “fai da te”, è possibile conseguire effetti collaterali quali stato di nervosismo o irritabilità o persino un eccesso di eccitazione.

Questo per rammentare sempre di avere giudizio quando si scelgono metodi naturali e parsimonia nel loro utilizzo, perché bisogna vivere insieme alla natura e non contro di essa. 

 

photo credit: unbekannt270 colored pencils via photopin (license)
5 / 5 (2 votes)

Un pensiero su “Cromoterapia: il potere dei colori”

  1. Ho letto quest’articolo tutto d’un fiato! Io che sono una grande appassionata di medicina naturale ho trovato quest’articolo molto fluido, comprensibile e pratico. Quasi quasi una seduta di cromoterapia ci starebbe con tutto questo stress… 🙂 continuate così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.