Cosa sono i Chakra?

simbolo chakra

Chakra è un termine sanscrito che significa “vortice” o “ruota” che indica il continuo ruotare di questi centri di energia nei nostri corpi sottili, infatti grazie a questi vortici, vi è la trasmissione di energia vitale o prana ai diversi organi.

Cosa sono i chakra?

Spesso vengono raffigurati con il fiore del Loto o dei veri e propri vortici di luce.
Per quanto riguarda l’essere umano si è soliti distinguere sette corpi energetici o aure, o emanazioni. I Chakra sono sistemi energetici che collegano queste emanazioni tra di loro e con la realtà esterna.
La vitalità e la salute stessa del corpo fisico, così come l’evoluzione personale sono in connessione con il grado di armonia e di funzionalità dei chakra.

Tutti i chakra non sono sempre aperti, ma sono più o meno disarmonici, vale a dire un’alternanza di chakra aperti e chiusi, in armonia tra di loro.

1° Muladhara Chakra

È la radice dei Chakra. Il suo nome significa “base per l’Origine”.
È situato nella regione pelvica, alla base della spina dorsale tra l’ano e i genitali (zona perianale). È un “magazzino” di energia ed è l’origine del destino, governa i plessi nervosi del coccige e del sacro.
È collegato all’elemento terra è collegato con i nostri istinti di sopravvivenza ed al nostro senso di realtà.
La pratica su questo Chakra porta stabilità.

2° Svadhistana Chakra

Significa “posto dell’origine del Sé”.
E’ situato nella regione pelvica, tra i genitali e il pube, all’altezza dell’ombelico.
È responsabile della sessualità, regola e governa le funzioni digestive e intestinali e gli organi correlati; é associato alle gonadi, ai genitali, ai reni, al basso addome e ai sistemi circolatori.
La pratica su questo Chakra libera dai blocchi emotivi.

3° Manipura Chakra

Il terzo chakra in lingua sanscrita viene chiamato Manipura, che significa “città dei gioielli ”.
Esso é localizzato a livello del plesso solare ed é associato a fegato, pancreas, stomaco, milza, la parte alta dell’intestino e a tutte le funzioni metaboliche e vegetative, si occupa di tutte le trasformazioni nel corpo.
Dal punto di vista psico-energetico la sua funzione più importante é relativa al Karma, all’affermazione personale ed all’esercizio del potere individuale rispetto al sociale ed all’ambiente in generale (indica la realizzazione della persona, quanto essa vede realizzabile il suo desiderio di vita, quanto vuole e desidera combattere per se stesso, quanto una persona s’ama).
La pratica su questo Chakra facilita metabolismo, digestione, assimilazione ed eliminazione..

4° Anahata Chakra

Significa “suono non conosciuto”.
Il Chakra del cuore é collocato sullo sterno, all’ incirca all’altezza della linea mediana orizzontale dei seni.
E’ il chakra dei sentimenti. Questo centro energetico é associato al cuore, ai polmoni, al timo, agli arti superiori, alla circolazione e al sistema linfatico e alla ciclicità, al flusso della vita.
Le patologia connesse al suo squilibrio sono asma, ipertensione arteriosa, patologie cardiache, patologie polmonari, ecc.
La pratica su questo Chakra fa fiorire l’amore, la tenerezza e la compassione.

5° Vishuddi Chakra

Significa “purificante”.
È situato in corrispondenza della gola.
È un fiume d’aria che sempre fluisce, regola e governa i polmoni ed i gangli
cervicale e le funzioni correlate a questi organi.
La pratica su questo Chakra purifica, rivitalizza, dà energia e creatività.

6° Ajna Chakra

Significa “potere dell’intelligenza”.
Il sesto Chakra é localizzato al centro della fronte, circa due dita al di sopra della radice del naso, tra le sopracciglia. È il terzo occhio.
Questo chakra é collegato alla ghiandola pituitaria, al controllo del sistema ormonale, al cervelletto.
La pratica su questo Chakra aiuta a ragionare e ad analizzare.

7° Sahasrara Chakra 

Significa “cerchio dell’estasi”. Chacra della Corona o Loto dai 1000 petali.
Il settimo Chakra e’ localizzato al vertice del cranio, alla sommità, nella zona del bregma (fontanella).
Regola e governa la corteccia cerebrale, il sistema nervoso centrale, i tessuti, gli organi ed i ritmi dell’intero organismo.
La pratica su questo Chakra porta pace e contentezza.

Dr. Guido Parente

4.50 / 5 (2 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.