Seguendo l’arcobaleno: i colori dei 7 chakra

Rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco, viola sono i 7 colori dell’arcobaleno e sono anche Muladhara, Svadhistana, Manipura, Anahata, Vishudda, Adjnia, Sahasrara i 7 principali chakra – centri energetici del nostro corpo.

Seguendo l’arcobaleno possiamo quindi intraprendere un percorso di crescita personale intimo, interiore, fatto di domande e di risposte che ci permetteranno di conoscere a fondo noi stessi e di capire la direzione che vogliamo dare alla nostra vita.

  • Il rosso è il colore di Muladhara , il 1° chakra: rappresenta le nostre radici, la nostra capacità di provvedere ai nostri bisogni primari (cibo, vestiti, casa, denaro,…) e di sentirsi in armonia con la Terra , la natura.
  • L’arancione è il colore di Svadhistana, il 2° chakra: è il centro energetico della creatività sia nel senso di creare una vita sia di portare alla luce qualsiasi nuova idea o pensiero che ci rende felici; è il chakra del piacere.
  • Il giallo è il colore di Manipura, il 3° chakra: l’autostima , la relazione con gli altri, il nostro porsi nei confronti di chi o cosa ci circonda. E’ conosciuto come il plesso solare e rappresenta proprio il nostro sole, la nostra energia.
  • Il verde è il colore di Ahahata, il 4° chakra o chakra del cuore. Le emozioni sono il motore della vita di ogni individuo. Senza di loro saremmo degli automi. Spesso sono bloccate e facciamo fatica ad esternarle ma esse sono la caratteristica più straordinaria dell’essere umano e in quanto tale dovremmo viverle totalmente.
  • Il blu è il colore di Vishudda, il 5° chakra o chakra della gola: rappresenta la comunicazione, la capacità di portare fuori ciò che sentiamo dentro il nostro cuore e la nostra testa.
  • L’indaco è il colore di Adjnia, il 6° chakra e 3° occhio: è la capacità di vedere oltre, è il nostro intuito, il sesto senso che ci permette di oltrepassare le barriere della razionalità e raggiungere la nostra anima.
  • Il viola è il colore di Sahasrara,il 7° chakra o chakra della corona. In alcune occasioni il viola è sostituito dall’oro e rappresenta la nostra spiritualità, il nostro legame con il Cielo.

Guardiamo all’arcobaleno come una scala di 7 pioli: salendo e soffermandoci su ognuno di essi arriviamo a conoscere profondamente noi stessi e a mantenere alto il livello di energia del nostro corpo, della nostra mente e del nostro spirito. Riflettiamo su ciascun punto, facciamoci le domande giuste e cerchiamo le risposte che ci permettano di sciogliere i blocchi e/o di rafforzare ogni aspetto della nostra vita.

Come sono le mie radici, mi sento sicuro? Come vivo e soprattutto vivo il piacere? Credo in me? Provo emozioni e quali emozioni provo di più? Sono capace di dire ciò che penso o sento? Mi fido del mio istinto o seguo sempre la ragione? In cosa credo?

Queste sono le prime domande da porsi. Le risposte possono essere molteplici, ricche di sfumature e trovate in ogni momento. E quando si trovano le risposte è importante apportare i giusti cambiamenti nella nostra quotidianità, piccoli accorgimenti che ci permettono di mantenere l’equilibrio raggiunto e di evolvere verso l’essere speciale che ognuno di noi è!

Abbiamo tutto ciò che ci serve per STARE BENE…prendiamone coscienza e utilizziamo al meglio tutti gli strumenti che l’Universo ci ha reso disponibili.

Autrice: naturopata Elena Cogo

5 / 5 (1 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.