L’ importanza del contatto con la natura e i benefici

L’ Importanza del contatto con la natura: migliora benessere e umore

E’ risaputo che le cose semplici sono quelle che alla fine ti danno di più, ti appagano e ti rendono felice senza nessuna particolare motivazione. Una camminata nella natura ad esempio non è solo un modo divertente per trascorrere del tempo in maniera spensierata, ma è anche una componente indispendabile per uno stile di vita sano e rimanere in perfetta salute.

La natura infatti è conosciuta per il potere curativo e, nonostante tu ne sia o meno consapevole del suo effetto benefico, potrai constatare di persona gli effetti di una camminata di 1-2 ore in un parco, in una montagna, lungo la riva di un fiume o in un qualsiasi posto immerso nel verde.

“Guarda gli alberi, guarda gli uccelli, guarda le nuvole, le stelle… e se hai occhi potrai vedere che l’esistenza intera è ricolma di gioia. Ogni cosa è felicità pura. Gli alberi sono felici senza alcun motivo; non diventeranno primi ministri o presidenti e non diventeranno ricchi – non hanno nemmeno un conto in banca! Guarda i fiori. È incredibile come siano felici i fiori – e senza alcuna ragione.”
(Osho)

Una conferma anche dalla scienza

Di recente anche la scienza ha analizzato da un punto di visto approfondito gli effetti benefici del contatto dell’uomo con la natura.

Infatti i risultati di una ricerca condotta dalla D.ssa Frances Ming Kuo, dell’University of Illinois, confermano l’influenza del contatto con la natura sulla salute umana, tenendo in considerzione popolazioni con condizioni socio-economiche e ambienti di vita differenti. La ricerca si è focalizzata prevalentemente sulle conseguenze della mancanza di un ambiente naturale nelle zone urbanizzate, è emerso che molte persone si sentono sole e depresse, annoiate e in questi casi il tasso di violenza e agressività risulta molto più elevato che in zone considerate “green”.

I risultati della ricerca hanno inoltre confermato che immergersi in un ambiente naturale migliora il funzionamento cognitivo, l’autodisciplina ed il controllo degli impulsi. La mancanza di un contatto con un ambiente verde invece può portare alla lunga ad un maggiore rischio di essere soggetti ad ansia, crisi depressive, iperattività e sindrome da deficit di attenzione.

Inoltre, il contatto con la natura e gli ambienti verdi hanno in generale effetti molto benefici sulla salute umana non solo a livello psicologico e sociale, ma anche fisico. La natura è da sempre miracolosa e infatti favorisce la guarigione dopo un’intervento chirurgico, invoglia a stare all’aperto e a fare attività fisica, migliora l’umore e il funzionamento del sistema immunitario e di conseguenza può aiutare i diabetici a raggiungere un livello accettabile di glucosio nel sangue.

Natura e salute

E’ inoltre noto che, la mancanza di un contatto con un ambiente green è associata con una percentuale più alta di obesità infantile, maggiori problemi di tipo cardiovascolare e generalmente un tasso di mortalità tra giovani ed adulti più elevato. Tenendo in considerazione una stretta connessione tra natura e salute umana, la D.ssa Kuo incentiva la realizzazione di ampi spazi verdi nelle aree urbane che non siano solo a scopo decorativo, ma che siano anche uno strumento concreto di supporto alla popolazione a livello fisico, psichico e sociale.

Alternare sport con un sana camminata veloce

Camminare per me significa entrare nella natura. Ed è per questo che cammino lentamente, non corro quasi mai. La Natura per me non è un campo da ginnastica. Io vado per vedere, per sentire, con tutti i miei sensi. Così il mio spirito entra negli alberi, nel prato, nei fiori. Le alte montagne sono per me un sentimento.
(Reinhold Messner)

In qualità di sportivo adoro molto alternare il running e la bici con delle lunghe e sane camminate in mezzo alla natura, del resto come spiegato in precedenza la natura ti rigenera, ti ricarica di energia e ti ripaga con le sue meraviglie. Inoltre è opportuno alternare sport aerobici che lavorano molto su articolazioni, tendini e muscolatura con qualcosa di più “soft” per permettere al fisico di rigenerarsi e di non stressarsi troppo, facendo cosî un lavoro di defaticamento e di scarico.

Ad esempio se il giorno prima hai fatto un’allenamento di 10km di corsa, il giorno successivo potrebbe essere una buona idea di fare una bella camminata per fare un bel lavoro di scarico. Io utilizzo spesso questa tecnica e ne traggo sempre grandi benefici, specialmente dopo avere subito alcuni mesi fa uno strappo muscolare al quadricipite femorale sinistro che mi ha costretto ad evitare corsa e bici  per almeno un mese.

La natura senza tempo

Hai mai avuto la sensazione di trascorrere qualche ora immerso nella natura e ti è sembrato che sia trascorso più di un giorno intero? A me è capitato spesso, nella natura i pensieri scompaiono e sei nel momento presente fuori da spazio e tempo, ti senti un tutt’uno con l’ambiente circostante che sembra animarsi e prendere vita.

La natura è la migliore “medicina”

Un’alba, un tramonto, una cima di una montagna, un fiume, degli alberi o dei fiori tutti colorati, sono tutte immagini naturali che hanno il potere di stupirti, ragalarti emezioni uniche, farti stare bene, ricaricarti di energia, ma soprattutto sono una potente medicina naturale per il corpo, la mente e l’anima.

 

 

 

Autore: Maurizio Padrin

0 / 5 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.