Shen l’arte del cuore nella medicina tradizionale cinese

shen_medicina_tradizionale_cinese

Shen l’arte del cuore nella medicina tradizionale cinese

Secondo la cultura medica cinese, vita fisica, psichica e spirituale sono unite nella concezione dell’uomo : non esistono distinzioni tra mente e corpo, fra attività spirituali e meccanismi energetici.

Gli Shen, spiriti scesi dal cielo per permettere la vita all’uomo sono immutabili, non modificabili, sono l’istanza psichica e spirituale che anima l’uomo, la coscienza di sé, lo spirito vitale che lo assiste e lo accompagna sino alla sua morte.

Un fine per voler vivere: gli Shen

La loro dimora privilegiata è il cuore; nel nostro corpo gli Shen si mescolano e compenetrano negli organi che essi abitano fino a non poterne essere separati, tanto che fanno parte dell’essere umano.

L’uomo custodisce nel proprio intimo i propri Shen, essendo così in grado di portare a termine i propri giorni donatigli dal destino; il compagno, l’arbitro ed il giudice di questa sfida è il sovrano dei cinque organi: il CUORE.

Al momento del concepimento gli Shen animano l’embrione, rappresentando così l’aspetto celeste nell’uomo.

Sono gli operatori di tutti i meccanismi della vita, e l’uomo, per raggiungere una buona qualità della sua vita ed una longevità, deve custodirli all’interno del proprio corpo.

Nel cuore simbolo della vita, si concentrano e si unificano gli influssi maggiormente puri circolanti e dimoranti nell’uomo; per questo motivo è denominato “ sovrano di tutti gli organi e visceri “.

L’arte medica taoista ed i suoi medici sostenevano “ L’arte del cuore “ come la capacità di restituire al cuore il suo ruolo di sovranità per consentirgli di regnare nell’individuo; e il “ vuoto di cuore “ come il mezzo affinchè lo spirito dell’uomo lo animi e diriga le sue azioni.

Se il cuore è “vuoto“, tranquillo e silenzioso, gli Shen vi alloggiano volentieri.

Se il cuore è “attanagliato“, in tumulto, in preda alle passioni, gli Shen si spaventano e si disperdono, lasciando l’uomo affranto e disperato.

Quando il cuore è orientato verso un fine si ha il volere; e il primo volere di un individuo è il VOLER VIVERE!.

La parola Shen può avere molti significati, ma per semplificare la considereremo sotto due aspetti:

in primo luogo, Shen indica il complesso delle facoltà mentali che alloggiano nel cuore.

“ il cuore alloggia lo Shen “ e in questo senso lo Shen corrisponde alla mente ed è specificatamente correlato al cuore.

In secondo luogo, Shen è impiegato per indicare tutta la sfera emozionale, mentale e spirituale dell’uomo.

In questo senso è correlato non solo al cuore, ma comprende i fenomeni emozionali, mentali e spirituali di tutti gli organi, in particolar modo di quelli di natura YIN.

E’ necessario valutare la natura e le funzioni dello Shen nel primo significato.

Secondo l’antica Medicina Cinese, le attività mentali e la coscienza risiedono nel cuore.

Questo significa che lo stato del cuore e del sangue ha effetti sulle attività emozionali.

In particolare, lo stato del cuore influenza cinque funzioni:

attività mentale ( incluso le emozioni )

  • coscienza
  • memoria
  • pensiero
  • sonno

Se il cuore è forte ed il sangue abbondante è presente una normale attività mentale, una vita emozionale in equilibrio, una coscienza luminosa, una buona memoria, un pensiero lucido ed una buona qualità del sonno.

Se il cuore è debole e il sangue in vuoto di energia, vi possono essere problemi mentali ( ansia e depressione, anche d’organo ), scarsa memoria, pensieri ottusi, insonnia o sonnolenze frequenti.

“il cuore è deputato al controllo dello Shen, Il cuore è la residenza dello Shen ..“

Quindi, alcune delle funzioni del cuore in relazione allo Shen come la memoria e l’indice intellettivo, corrispondono ad attività mentali del cervello, secondo la il punto di vista medico occidentale.

La funzione del cuore di alloggiare lo Shen dipende da un adeguato nutrimento da parte del sangue e, dall’altra parte, il lavoro del cuore di governare il sangue dipende dallo Shen.

Esiste quindi una relazione di muta dipendenza tra le funzioni di controllare il sangue e di alloggiare lo Shen.

“ il sangue è la radice dello Shen “

Questo concetto è estremamente importante nella pratica terapeutica e diagnostica , dal momento che il sangue del cuore radica lo Shen, lo avvolge e lo ancora, in modo che lo Shen divenga tranquillo e felice.

Se il sangue del cuore risulta in vuoto e non radica lo Shen, si noteranno ansie, irrequietezze mentali diffuse, confusioni mentali, insonnie e risvegli notturni ( dalle 23 alle 01 secondo la regola mezzogiorno- mezzanotte delle maree energetiche ).

Del resto l’irrequietezza mentale, l’ansia ed i disturbi emozionali possono indurre ad un vuoto del sangue di cuore; del resto, oltre ad agire sull’attività mentale, lo Shen influenza anche lo stato emozionale.

Naturalmente questa è una obbligatoria semplificazione, dal momento che lo stato emozionale di un individuo è correlato anche a tutti gli altri organi.

La natura dello Shen invece considerando il suo secondo significato, cioè come l’intero comparto degli aspetti mentali, emozionali e spirituali del pianeta uomo, assume una identificazione diversa, ma non troppo distante.

In questo aspetto lo Shen è collegato non solo al CUORE, ma comprende anche gli aspetti mentali e spirituali correlati ad altri organi, in particolare quelli di natura YIN ( fegato, reni, polmoni, milza-pancreas ecc. )

Per questa ragione sarebbe errato identificare la nostra vita mentale e spirituale semplicemente con il cuore, tutti i cinque organi influenzano le emozioni, lo Shen e lo spirito in modi diversi.

Ciascuno dei cinque organi è correlato ad un aspetto mentale determinato:

  • la mente ( Shen ) al cuore
  • l’anima eterea ( hun ) al fegato
  • l’anima corporea ( po ) ai polmoni
  • la volontà ( zhi ) ai reni
  • l’intelletto ( yi ) alla milza

Il complesso di questi cinque fenomeni mentali e spirituali rappresenta il punto di vista della Medicina Cinese sul corpo e sulla mente.

Ogni organo ed ogni viscere possiede una quantità di Shen obbligata, ogni singola funzione organica ed energetica è regolata dallo Shen.

Lo Shen è “ psichismo d’organo “ dal momento che è veicolato dal sangue pompato dal cuore; il sangue che tutto nutre.

 

 

 

Shen l’arte del cuore nella medicina tradizionale cinese, autore: Gianfrancesco Dr.Giuseppe Ph.d

 

photo credit: streak of love via photopin (license)
5 / 5 (4 votes)

Un pensiero su “Shen l’arte del cuore nella medicina tradizionale cinese”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.