Fitoterapie e piante per poliposi nasale

Marco ha scritto 2 anni fa

Salve, soffro di poliposi nasale da tre anni, specie dal lato destro dove sono presenti due polipi; ho fatto molte cure con cortisone, cortisonici spray, anche omeopatiche. Sono anche in lista per l’intervento ( che non vorrei mai fare però! ). Purtroppo l’esito che ho di polipi nasali mi fu causato proprio da un medico che quando ebbi una terribile rinosinusite con abbondante produzione di muco tale da impedire la respirazione, questi mi dette una cura e tra l’altro mi dette un vasocostrittore ( biorinil ) che doveva essere usato solo per pochi giorni, per cui dopo averlo utilizzato per circa tre settimane ( un paio di spruzzi al giorno ), una volta finito si otturò in maniera violenta la fossa nasale dx.  Sarei molto interessato ad avere una consulenza per affrontare in maniera organica ( fitoterapia, integratori, alimentazione ecc.) la mia patologia.
In attesa di una risposta vi saluto cordialmente

1 Risposte
Albino EliaAlbino Elia Staff ha risposto 2 anni fa

Buongiorno,
Cerco di indicarle in modo sintetico alcune indicazioni generali, che possono essere di supporto nel suo tipo di problematica:
– Alimentazione: sicuramente limiterei al minimo l’utilizzo di latticini. Per esperienza nelle problematiche di scolo nasale e affini è fondamentale capire quali sono gli alimenti che possano creare degli squilibri energetici. Per questo motivo consiglio di affidarsi ad un professionista per eseguire un test sulle resistenze alimentari. Utilizzerei invece una tisana allo zenzero, anche due volte al giorno.
-Suffumigi: utilizzando in una bacinella 1 cucchiaio di bicarbonato con l’aggiunta di 3-4 gocce di Eucalipto Globulus
-Integrazione alimentare: con vitamina C possibilmente di origine naturale (ad esempio estratta dalla Rosa Canina)
– Irrigazioni Nasali: consiglio di utilizzare l’acqua termale di Tabiano, molto efficace per la sua composizione
Se avesse necessità di delucidazioni mi contatti – albino.elia@hotmail.it
Un saluto.
Albino Elia