Gli utilizzi della lavanda in cucina sono infiniti, dagli antipasti ai dolci; un pizzico di fiore di lavanda conferisce a molti piatti un aroma particolare. Deve comunque essere sempre usata con moderazione per via del suo intenso aroma. Ecco alcune ricette:

Tisana alla lavanda

La tisana alla lavanda è ottima alla sera per conciliare il sonno; si può anche usare a fine pasto come digestivo e per alleviare il raffreddore e la tosse.

Preparazione:

Mettere una spiga di lavanda secca in 100 gr. di acqua bollente, coprire, lasciare riposare per 10 minuti. Bere tiepida.

Pane alla lavanda

Ingredienti:

  • 500 gr di frumento integrale
  • 250 gr di acqua tiepida
  • un cubetto di lievito di birra fresco
  • sale q.b.
  • un cucchiaino raso di fiori di lavanda tritati
  • un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva.
  • mezzo cucchiaino di zucchero di canna-

Preparazione:

Sciogliere il lievito in mezzo bicchiere d’acqua tiepida con lo zucchero, mescolare fino a quando diventa schiumoso.

Mettere la farina in una ciotola, aggiungere tutti gli ingredienti, e quindi impastare a lungo.

Dare la forma di un pane, farvi un taglio al centro e metterlo in una teglia sopra una carta da forno. Fare lievitare per circa due ore.

Cuocere in forno a circa 200 gradi fino a quando sarà ben dorato.

Naturopata Pinuccia Ceriani
Autore

Ho lavorato per 25 anni nell’ambito ospedaliero come infermiera in diversi reparti. Frequento un corso di 3 anni di Volontariato all’Università Cattolica a Milano. Sono Naturopata alla scuola psicosomatica di RIza, con Master universitario alla Statale di Milano. Master in Erboristeria presso la scuola RIZA-Milano. Specializzazione in Floriterapia (Fiori di Bach) con il dr. Ricardo Orosco. Divento Insegnante di Massaggio Infantile presso la Associazione AIMI di Bologna. Specializzazione di Massaggio Infantile presso la scuola LILLAOM ayurvedica di Milano. In collaborazione con Mara riganti, ho scritto un libro dedicato ai genitori ed ai bambini.: “il bruco e la farfalla”.