Oggi vi propongo degli gnocchetti tirolesi o spatzle rosa grazie alla presenza della barbabietola che ho frullato nell’impasto con il rosmarino. Ho scelto questa aromatica, che ora è in fiore, per via delle sue virtù salutari.

Una pianta fantastica per il buon umore, utile per gli stati di debolezza fisici e mentali, per stimolare la memoria e le attività celebrali, senza considerare l’azione benefica per l’apparato respiratorio. Una vera panacea il cui potere aromatico riguarda anche i bellissimi fiori azzurri che fanno tanto bene alla vista. Per questo li ho spolverati freschi sulla pasta, mentre gli aghi li ho tagliuzzati nel condimento e nell’impasto. Per decorare oltre ai fiori di rosmarino ho usato foglie fresche di alliaria e fiori di aglio orsino. Un piatto profumato, aromatico e colorato per gli amanti della pasta colorata all’uovo, delle aromatiche e dei loro fiori.

Ingredienti per l’impasto (ingredienti per tre persone)

  • 100 ml. di acqua
  • 255 grammi di farina 00
  • 100 grammi di barbabietola rossa cotta al vapore pronta da consumare
  • 2 uova da 60 grammi cad.
  • 1 pizzico di chiodo di garofano in polvere
  • gli aghi di 1 rametto giovane di rosmarino

Ingredienti per il condimento

  • 160 grammi di ricotta di capra
  • 30 ml. di latte di capra
  • aghi tagliuzzati di 1 rametto di rosmarino giovane
  • volendo un goccio di olio extra vergine di oliva a crudo

Ingredienti per decorare

Fiori di rosmarino, foglie di alliaria petiolata e suoi fiori e volendo fiori di aglio orsino

Preparazione

Mettere al fuoco una grande e larga pentola di acqua bollente salata. Prendere una bella padella e versare sul fondo la ricotta di capra stemperandola a freddo con il latte. Aiutarsi con una spatola, volendo aggiungere anche un goccio di olio extra vergine a crudo.

Inserire anche gli aghi di rosmarino tritati e mescolare con una spatola. Versare nel mixer 100 grammi di barbabietola cotta al vapore, pronta per il consumo e tritare con gli aghi di rosmarino, quindi unire le uova e frullare ancora per ottenere un bel liquido rosa. Aggiungere un pizzico di chiodo di garofano in polvere e l’acqua. Mescolare con la spatola direttamente nel bicchierone del mixer.

Quindi unire a cucchiaiate tutta la farina e frullare ancora fino ad ottenere un impasto liscio, leggermente elastico che scende lentamente dal cucchiaio.

Prendere l’apposita grattugia per spatzle e posizionarla sulla pentola di acqua bollente. Iniziare a versare nel suo foro cucchiaiate di impasto facendo scorrere il carrellino, affinché si formino i tipici gnocchetti, che cadranno e cuoceranno direttamente nell’acqua bollente. Terminare l’impasto.

Dare un’ultima mescolata agli gnocchetti, che saranno completamente affiorati dall’acqua e scolare con una schiumarola nella padella del condimento. Girare con un cucchiaio ed impiattare decorando con fiori di rosmarino, alliaria, e volendo aglio orsino.

Autore

Patrizia Gaidano è una scrittrice piemontese che ama trasmettere la sua passione per la natura e la cucina. www.naturainmentecalliopea.it, un sito che tratta erbe selvatiche e fiori, con particolare attenzione alle specie edibili. Una parte del sito è dedicata ai fiori della Grecia, da lei analizzati nelle isole greche. Esperta nel riconoscimento di fiori ed erbe spontanee commestibili è autrice dei libri: MangiAmo i fiori, Ricette con fiori ed erbe selvatiche, edito da youcanprint.it nel 2020, che riporta gli studi sugli anti ossidanti dei fiori e delle erbe spontanee, le schede tecniche per riconoscerle e le ricette salutari e creative dell’autrice. Iraklià, un paradiso naturale, Guida turistica romanzata, edito da youcanprint.it nel 2021, che racconta l’esperienza di vita di un anno della scrittrice sulla piccola isola greca, con indicazioni sui luoghi, la natura, i fiori e la cucina greca.