Conchiglioni ripieni senza glutine con taccole in agrodolce

Con la primavera abbiamo cominciato a portare in superficie l’energia, e a breve arriverà l’estate, stagione dello massimo Yang e del massimo caldo; dobbiamo quindi continuare a esteriorizzare l’energia ma allo stesso tempo generare liquidi, per mantenere il corpo fresco e in equilibrio.

L’ideale perciò è abbinare i sapori dolce (diaforetico e umidificante) e acido (trattiene) perché insieme generano i liquidi; la frutta ne è un buon esempio perché nella maggior parte di essa troviamo sia l’uno che l’altro. Anche cibi di sapore piccante (diaforetico) possono essere di aiuto.

Ricordiamo che nei cambiamenti di stagione bisogna sempre sostenere l’organo che ha lavorato di più nella stagione che si sta lasciando; in primavera l’organo che più attivo è stato il fegato, e il sapore a lui abbinato è l’acido: ecco allora che inserendo questo sapore adesso, lo sosteniamo energeticamente.

Conchiglioni gluten free ripieni con taccole e batata con cipolla rossa il tutto in agrodolce con foglie di erba salvia fresca.

Questo piatto colorato è un inno all’estate e questi ingredienti semplici e naturali che con pochi passaggi diventano un primo piatto dal sapore di Natura.

Le taccole e la batata donano un buon contrasto cromatico ma tendono ad avere un gusto delicato e dolciastro, pertanto ho pensato di dare con la cipolla rossa in agrodolce un contrasto deciso sia per il palato che per la presentazione del piatto. Il gusto finale mediterraneo è ulteriormente sottolineato dalla presenza di un trito sottile di foglie di salvia fresca, un’aromatica da utilizzare con moderazione in quanto gli oli essenziali sprigionati sono molto forti.

Questa semplice pasta pre-estiva è dedicata ai celiaci o a chi per un certo periodo non tollera alimenti con la presenza di glutine. La tavola unisce, e anche chi è in difficoltà può condividere la Cucina Arcobaleno!

Ingredienti per 4 persone:

Preparazione

  • Lavate bene le taccole e tritatele ottenendo dei piccoli rombi, così da avere una forma più originale.
  • Sbucciate la batata e tagliatela a cubetti.
  • Prendete una padellina e fate saltare prima le taccole, poi, dopo 5 minuti, aggiungete i cubetti di batata, salate e cuocete per 15 minuti.
  • Mettete a cuocere la pasta e nel frattempo prendete le cipolle rosse, eliminate lo strato più esterno e poi tagliatele sottilmente.
  • Prendete una padellina e fate saltare la cipolla con un poco di olio extravergine di oliva, sale, zucchero di canna e aceto di mele.
  • Le listarelle di cipolla rossa assumeranno un colore violaceo ancora più deciso e un sapore decisamente in agrodolce.
  • Appena la pasta è scolata al dente, senza passarla sotto l’acqua fredda, farcite i conchiglioni con il condimento a base di taccole e batata e adagiateli su una teglia ricoperta con carta forno.
  • Prima di infornare versate un po’ di acqua, circa 1 cm scarso, e mettete a cuocere in forno a 200 gradi per circa 20 minuti. La presenza di acqua alla base della teglia da forno permette alla pasta di cuocersi ancora senza seccarsi. Prendete il vostro piatto di portata e adagiate i conchiglioni, poi cospargete le foglie di salvia tritate finemente e adagiate su ciascun conchiglione le listarelle di cipolla rossa in agrodolce.

Secondo la Dietetica Tradizionale Cinese

Pasta gluten free (mais e riso): natura – neutra; sapore – dolce; tropismo organi – milza-pancreas, stomaco, rene e vescica.
Taccole: natura – fresca; sapore – dolce; tropismo organi – milza-pancreas, stomaco.
Batata: natura – fresca, neutra; sapore – dolce; tropismo organi – milza-pancreas, stomaco, fegato, polmone.
Cipolla rossa: natura – tiepida; sapore – dolce, piccante, un po’ acida; tropismo organi – stomaco, polmone.
Aceto di mele: natura – neutra; sapore – acido, un po’ piccante; tropismo organi – stomaco, fegato.
Salvia: natura – appena tiepida; sapore – piccante, amaro; tropismo organi – fegato, rene, polmone, cuore.
Sale integrale: natura – fredda; sapore – salato; tropismo organi – stomaco, grosso intestino, piccolo intestino, rene.
Olio extravergine d’oliva: natura – neutra; sapore – dolce; tropismo organi – milza-pancreas, stomaco, fegato.
Zucchero di canna: natura – tiepida; sapore – dolce; tropismo organi – milza, stomaco, fegato.

Un buon connubio di sapori (dolce, acido e piccante) per questo momento dell’anno: la presenza delle taccole e batata apporta una buona produzione di liquidi.

Attenzione solo a chi sta allattando, la salvia se presa in quantità inibisce la secrezione lattea.

Maria Elisa Rossi Casciaro
Autore

Dal 2014 fondatrice del progetto "Arcobaleno in cucina, cucinare con Gioia" in collaborazione con il Naturopata Marco Mazzini, è un progetto di comunicazione e informazione sulla cultura e la filosofia legate al mondo del benessere e del biologico. Collabora con aziende biologiche italiane che chiedono di valorizzare i loro prodotti attraverso articoli e relative foto e ricette. Nel febbraio 2019 è stata nominata tra i 10 migliori blogger italiani di flood su Instagram. Insieme a Marco Mazzini propone corsi in Italia, in Germania e in Cina di Cucina Naturale Vegana abbinati a conferenze sull’Alimentazione Bioenergetica, come obbiettivo principale di portare la salute e il benessere in tavola nella vita di tutti i giorni.