Crostata vegan all’arancia ricetta facile e veloce

crostata_vegan_all'arancia

Crostata Vegan all’arancia

Oggi vi presentiamo la ricetta di questa crostata deliziosa che è ottenuta con prodotti biologici, senza l’utilizzo di uova, latte e burro, è dolcificata con poco sciroppo d’acero, il risultato è sorprendente.

Si possono naturalmente utilizzare anche prodotti non biologici, mi riferisco alla farina, ma l’arancio, visto che si utilizza la scorza, è d’obbligo che sia biologico.

Il burro di cocco è acquistabile nei negozi di alimentazione naturale o anche su internet.

In genere lo si trova allo stato solido, ma riscaldando a bagnomaria il vasetto si scioglie facilmente trasformandosi in olio.

L’olio di cocco è molto calorico, ma a differenza di altri grassi, a catena lunga, quelli del burro di cocco sono acidi grassi a catena media; facilmente digeribile è, con il latte materno, la miglior fonte di acidi grassi a catena media. Possiede proprietà antivirali, antibatteriche, antifungine e antimicrobiche, grazie al contenuto in acido laurico e ad altri acidi grassi.

E’ vero, sono grassi saturi, ma recenti studi evidenziano come, i grassi del burro di cocco, diversi da quelli dei formaggi, non siano nocivi e, favorirebbero, la riduzione del grasso addominale.

Non affatica il fegato, resiste alle alte temperature e non porta alla sintesi dei radicali liberi, è molto gustoso anche a crudo, ma non esagerare è sempre la parola d’ordine.

La marmellata che ho utilizzato è BIO, di una nota marca che si trova in tutti i supermercati ed è dolcificata con succo di mela, senza zucchero.

Ingredienti

  • 240 grammi di farina integrale di grano tenero biologica
  • 1 vasetto di marmellata di arance bio.
  • 60 ml di sciroppo d’acero
  • 50 grammi di burro di cocco (anche burro ghi per i non vegani) a temperatura ambiente
  • Scorza grattugiata e succo (circa 50 ml) di un’arancia biologica
  • 1 cucchiaino di lievito
  • 5 chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di cannella.

Preparazione: i 10 passaggi

  1. Togliete il burro dal frigorifero almeno mezz’ ora prima di iniziare la lavorazione della torta.
  2. Iniziate col grattugiare la scorza dell’arancia e poi spremetela per ricavarne il succo; quindi amalgamate gli ingredienti liquidi e aggiungete poco alla volta, evitando di fare grumi, la farina.
  3. Aggiungete il burro di cocco ammorbidito e lavoratelo con le dita per incorporarlo.
  4. Riducete in polvere i chiodi di garofano (con il pesta carne va benissimo) e aggiungeteli al composto insieme alla cannella, alla scorza grattugiata dell’arancia e al lievito.
  5. Create un palla con la pasta, avvolgetela nella pellicola e fatela riposare in frigorifero per 40 minuti.
  6. Dopo averla fatta riposare avrà assunto una consistenza più dura, pronta da stendere in una teglia per crostate (diametro 24-26), foderata con carta forno.
  7. Foderate la teglia con la pasta, creando anche i bordi, e forate il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta.
  8. Versate la marmellata di arance e decorate la superficie con fettine sottili di arancia o scorzette.
  9. Infornate il tutto per circa 30 minuti a 180 gradi.
  10. Da gustare a colazione o come spuntino e … buon appetito!

 

Autore: naturopata angela Ballarati

5 / 5 (1 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.