Olio di sesamo e le proprietà benefiche dei suoi semi

olio-sesamo-semi-

 

Il sesamo è una piccola pianta erbacea che non raggiunge l’altezza di un metro, originaria dell’India e coltivata nelle zone subtropicali e tropicali dell’Asia e dell’Africa, in piccola parte anche in Sicilia. Semi e olio possiedono caratteristiche forse uniche e non a caso, probabilmente il famoso “apriti sesamo” si riferisce, appunto, alle innumerevoli proprietà che “aprono” le porte dell’energia nell’organismo.

 

I contenuti benefici e le proprietà dell’olio di sesamo e dei suoi semi

I popoli orientali ne conoscono le virtù salutari da tempo immemorabile.
I semi della pianta contengono in abbondanza aminoacidi essenziali (i costituenti delle proteine) e minerali, in particolare calcio, fosforo, magnesio, potassio, zinco e selenio. Tutte sostanze che lo rendono un alimento molto utile durante la crescita e in caso di affaticamento mentale. In particolare, per chi è allergico o intollerante ai latticini costituisce un’ottima fonte di calcio ed è  anche privo di glutine.
I semi di sesamo sono inoltre ricchi di fibre e di acidi linoleico e linolenico,  acidi grassi essenziali capostipiti degli Omega 3 e 6 che riducono i livelli plasmatici di colesterolo e trigliceridi preservando il nostro sistema cardio-vascolare. Particolarmente benefici per l’organismo, devono essere introdotti con la dieta perchè non vengono prodotti dall’organismo.
Sono presenti molte vitamine del gruppo B (B1,B2,B3,B5,B6), la T e la J e anche la vitamina A (contenuto modesto).

Come si può utilizzare il sesamo?

ALIMENTO: il principale utilizzo del sesamo è quello alimentare. I semi vengono tostati per diverse preparazioni culinarie: pane, pasticceria, aroma per dolci, ecc….
Possono essere usati a colazione: un cucchiaino nello yogurt aggiunto a della frutta è l’ideale per iniziare la giornata. Si aggiungono anche alle insalate e non ultimo sostituiscono in parte, o se graditi totalmente, le panature di pesce o altro alimento.

OLIO: dai semi del sesamo si ricava un olio che viene addizionato agli oli di semi e alle margarine e viene anche utilizzato dall’industria farmaceutica per la preparazione di saponi. In commercio si trova solo di prima spremitura a freddo (il migliore) nelle erboristerie e nei negozi di alimentazione naturale. Può essere utilizzato in cucina come condimento e in generale possiede proprietà antibatteriche e antivirali. E’ altamente stabile e non rischia di irrancidire come l’olio di lino.  Come alimento può contribuire ad abbassare la pressione sanguigna e i livelli di zucchero nel sangue.
Viene usato anche dalla medicina ayurvedica come medicamento per le sue proprietà benefiche sulla pelle. Allevia i fastidi di leggere scottature solari, calma le eruzioni cutanee in caso di eczema, è ricco di antiossidanti che lo rendono una vera e propria crema di bellezza. E’ possibile massaggiare tutto il corpo prima della doccia, lasciandolo in posa per 15 minuti, per un effetto vellutante e purificante. Ammorbidisce le zone ruvide dei piedi e con l’aggiunta di 4 gocce di olio essenziale di menta ha un effetto deodorante. Lasciandolo agire tutta la notte avrete piedi morbidi e profumati. Pensate che in veterinaria viene utilizzato sulla pelle perchè impedisce la respirazione dei parassiti, provocandone la morte.

TAHIN: è una crema di semi di sesamo pestati che fa parte degli antipasti della cucina mediorientale e greca. Si trova in scatola nei negozi di alimentazione naturale.

GOMASIO: è ottenuto da semi di sesamo e sale marino integrale tostati e pestati. Si può preparare facilmente in casa e si trova già pronto nelle erboristerie. Si consiglia di conservarlo in barattoli a chiusura ermetica per non più di una settimana. Si utilizza come condimento di piatti di riso o pasta, verdure, insalate, ai quali conferisce un sapore particolarmente gradevole e può costituire un ottimo sostituto del sale.

Quando possono essere utili i semi di sesamo?

Per eliminare la STANCHEZZA, nelle CONVALESCENZE e per rafforzare il SISTEMA IMMUNITARIO e NERVOSO (calmante e tonificante).
In caso di mal di TESTA, NAUSEA, VOMITO, DOLORI MESTRUALI e per aumentare la secrezione lattea: agisce come riequilibratore di tutte le funzioni dell’organismo (in questo caso si consiglia di masticarne 5/10 mg al giorno, non tostati).
Per l’abbondanza di Calcio, può aiutare a prevenire l’OSTEOPOROSI, mentre lo zinco e il selenio sono importanti nella prevenzione delle INFEZIONI e per contrastare gli effetti dei RADICALI LIBERI.
Consideriamo sempre il contenuto calorico che è elevato: 700 Kcal per 100 grammi. Quindi via libera con moderazione, come con tutti i semi oleosi.

Il sesamo per la sua lunga tradizione d’uso e consumo alimentare è di norma ben tollerato. Non si conoscono controindicazioni  o effetti collaterali, tranne la sensibilità individuale accertata.

Autore: Naturopata Angela Ballarati

 

0 / 5 (0 votes)

Un pensiero su “Olio di sesamo e le proprietà benefiche dei suoi semi”

  1. Lo uso abbinato agli oli essenziali x fare massaggi,a differenza Dell olio di mandorle nn irrancidisce ed è ottimo,a me piacciono i semini a barrette con il miele,lo uso come condimento x i miei piatti e messo su un batuffolo di cotone é un ottimo struccante. Ciao a tutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.