In salute con un arcobaleno nel piatto

Non solo i bambini, tutti noi dovremmo mangiare in modo colorato e  sano gustando un arcobaleno di cibo, dalle prugne viola alle mele rosse ai verdi  spinaci e sedano.

Frutta e verdura si dividono in cinque diverse categorie di colori: rosso, viola / blu, arancione, verde e bianco / marrone. Ogni colore porta il proprio set di sostanze chiamate fitochimiche che danno a frutta e verdura il loro colore vibrante e naturalmente alcune delle loro proprietà salutari.

Cosa c’è in un colore?

  • Rosso
    I frutti rossi e le verdure sono colorati da un pigmento vegetale naturale chiamato licopene. Il licopene è un potente antiossidante che può aiutare a ridurre il rischio di cancro e mantenere il nostro cuore sano.
  • Viola / blu
    L’antocianina pigmento vegetale è ciò che conferisce ai frutti e alle verdure blu / viola il loro colore caratteristico. L’antocianina ha anche proprietà antiossidanti che proteggono le cellule dai danni e possono aiutare a ridurre il rischio di cancro, ictus e malattie cardiache.
  • Arancione / giallo
    I carotenoidi conferiscono a questo gruppo il loro colore vibrante. Un noto carotenoide chiamato Betacarotene si trova in patate dolci, zucche e carote. È convertito in vitamina A, che aiuta a mantenere le mucose sane e gli occhi sani. Un altro carotenoide chiamato luteina è immagazzinato nell’occhio ed è stato trovato per prevenire la cataratta e la degenerazione maculare senile, che può portare alla cecità.
  • Verde
    Verdure verdi contengono una gamma di sostanze fitochimiche tra cui carotenoidi, indoli e saponine, che hanno tutte proprietà anti-cancro. Le verdure a foglia verde come spinaci e broccoli sono anche ottime fonti di acido folico.
  • Marrone / bianco
    I frutti e le verdure bianchi contengono una gamma di sostanze fitochimiche benefiche per la salute come l’allicina (che si trova nell’aglio), nota per le sue proprietà antivirali e antibatteriche. Alcuni membri del gruppo bianco, come banane e patate, sono anche una buona fonte di potassio.

Gli effetti dei colori a tavola

Se sei a dieta prova a mettere il cibo su un piatto blu.

Il colore è spesso il primo elemento che notiamo in qualsiasi prodotto alimentare. Le nostre papille gustative hanno un ruolo importante nell’identificare i gruppi principali di gusto, che sono dolci, acidi, amari e salati. Tuttavia, prima che i nostri recettori possano avere un senso del gusto del cibo che stiamo per mangiare, abbiamo già inviato segnali al nostro cervello per interpretare il sapore attraverso i nostri occhi.

Ciò predetermina il gusto, la qualità ed anche la quantità  del cibo che stiamo per mangiare.

Di tutti i colori nello spettro, il blu è un soppressore dell’appetito.

Autrice: Naturopata Elisabetta Biagi

5 / 5 (2 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.