Guida all’ acquisto delle uova : come scegliere e valutarne se l’ uovo è genuino fresco e di qualita’

acquisto uova gallina

L’uovo di gallina è uno degli alimenti più consumati al mondo. Il suo consumo è talmente vasto che per definizione l’ uovo di gallina è chiamato semplicemente “ UOVO “. Secondo la classificazione merceologica e secondo le normative comunitarie (regolamento n.1907/1990 e le modifiche del regolamento n. 5/2001) le uova si classificano tramite il peso e la qualità, le categorie sono le seguenti:  (devono essere indicate in etichetta direttamente sull’ uovo )

Classificazione delle uova
  
A.    Sono le uova fresche destinate al consumo diretto, la camera d’aria ovvero lo spazio vuoto alla base dell’uovo è inferiore ai 6 mm, secondo questa classifica non dovrebbero essere soggette alla conservazione, modifiche e non devono scendere a temperature inferiori a +8 °C. Ci sono inoltre quelle di categorie A extra che sono quelle con vita inferiore ai 7 giorni dal momento del confezionamento.
Praticamente tutte le uova che compriamo al supermercato e messe nei bachi frigoriferi hanno almeno una settimana !
 
B.    La categoria di seconda scelta è la più utilizzata e fra queste sono presenti anche quelle di qualità A e A extra declassate. Poco prima della loro scadenza, sono impiegate nel settore alimentare e industriale, perché di qualità inferiore.
 
Declassazione  delle uova,

Ogni uovo che non sia scaduto può essere declassato, le uova malformate, rovinate e che non siano alterate possono essere declassate.
C’è da ricordare però che l’uovo di categoria migliore l’A extra può essere vecchio almeno di sette giorni, non parliamo della qualità B che viene trovata nei bancali frigoriferi.
Inoltre c’è da dire che le uova utilizzate nelle industrie vengono usate in Stock enormi e se il carico giornaliero è enorme dubito che butteranno via una partita di un migliaio di uova per un ritardo, come se non bastasse c’è una differenza che pochi produttori indicano.
 
Classificazione delle uova tramite peso e metodo di allevamento
 
Certo, le galline vengono allevate in svariati modi.  Sulle uova viene indicato anche questo con le diciture:

Allevamento  Aperto : ovvero negli allevamenti in cui le galline possono razzolare libere

Allevamento  a terra: Sistemate in piccoli cunicoli tutto il giorno

Allevamento In gabbia: dove le galline non possono muoversi, è il sistema più usato per la produttività industriale e per ottenere in grande numero di uova a scapito della qualità, anche se alcuni produttori sostengano che non sia vero. Certo se tu fossi bloccato in una gabbia fino alla macellazione producendo uova in meno di un metro quadro anche io sarei nervoso.

A questo proposito, mi pare doveroso sottolineare che una gallina in perfetta salute deve essere nutrita correttamente e libera di condurre un ‘ esistenza serena. Mettere 50 galline in 1 mq impedisce loro di muoversi rendendole più soggette a malattie.

Gli allevamenti a terra di tipo biologico sono sicuramente garanzia di maggior qualità e genuinità delle uova

Ora parliamo di Valutazione della freschezza,

Anche qui noi possiamo difenderci: ecco i tre metodi per scoprire quando sono fresche le uova

·         La speratura: forse un metodo assai semplice usato anche da “alcune” industrie, si guarda l’uovo controluce misurando la camera d’aria… ricordo che la camera d’aria è infondo all’uovo… più è grande più e visibile, più è visibile e più ci saranno probabilità che poserete sullo scaffale quell’uovo.
·         Determinazione del peso specifico: ancora più semplice metti l’uovo in una scodella e se galleggia è vecchio, se affonda è buono, perché all’interno non c’è aria sufficiente da farlo galleggiare.
·         Fate attenzione a questo metodo, può salvarvi la vita in certi casi. Si apre l’uovo sopra un piatto e si osserva il tuorlo: nell’ uovo l’albume è vischioso e perfettamente bianco ed il tuorlo è turgido in un certo senso compatto e lucido, man mano che invecchia l’uovo si altera prendendo cattivo odore e diventando schiacciato ed acquoso.

Cosa determina l’ invecchiamento dell’ uovo.

In  realtà è piuttosto semplice e potrete capirlo subito grazie hai nostri consigli: ecco i tre fattori d’invecchiamento.

I.        Temperatura, il freddo ne rallenta l’alterazione, ma la qualità… a scapito della qualità
II.        L’umidità, se un uovo è esposto all’umidità i pori del guscio assorbono batteri e così l’uovo si infetta
III.        Igiene dell’ambiente: abbastanza ovvio, no?

Esiste un ulteriore controllo per voi scrupolosi: le proteine del tuorlo tendono all’idrolasi, quindi l’albume si fluidifica e c’è uno spostamento del tuorlo verso il guscio.
 
Conservazione dell’ uovo

Ora diremo velocemente come conservare le uova al massimo della qualità e sicurezza.
 
Se avete la fortuna di possedere delle galline, conservatele in luogo asciutto al fresco per qualche giorno.Se le comprate la soluzione è solo una: il frigorifero. Il vostro frigorifero deve essere fra i +2 e i +4 °C

Satya Di Coste

0 / 5 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.