Referendum: i SI hanno vinto, sperando che non sia la vittoria di Pirro

wrestling ko

Nonostante i tentativi di sabotaggio, disinformazione e attentati alla sovranità popolare, questa volta noi  italiani non ci siamo fatti raggirare e siamo andati a votare. E’ una grande vittoria. Ma attenzione, bisogna vigilare  per non trovarci tra qualche mese qualche legge che ci “raggiri”

I Sì hanno vinto.

 Una vittoria schiacciante su tutti e quattro i quesiti proposti stando ai dati ormai certi. Gli italiani hanno bloccato in modo assai netto il ritorno al nucleare, hanno scelto di lasciare la gestione degli acquedotti in mani pubbliche e hanno abrogato la legge sul legittimo impedimento.

Quesito n.1: SERVIZI PUBBLICI LOCALI: Si 95,70%, No 4,30%

Quesito n.2: TARIFFA SERVIZIO IDRICO: Si 96,17%, No 3,83%

Quesito n.3: ENERGIA ELETTRICA NUCLEARE: Si 94,57%, No 5,43%

Quesito n.4: LEGITTIMO IMPEDIMENTO: Si 95,02%, No 4,98%

Ed ora che succederà?

Come la storia insegna, E’ decisamente troppo presto per cantare vittoria. In Italia c’è un detto popolare :” Fatta la legge trovato l’ inganno”. Gli stessi nostri governanti hanno applicato alla lettera questa affermazione più volte aggirando la volontà popolare.
E’ necessario vigilare perché tra qualche mese ci potremmo ritrovare qualche legge che aggirerà la volontà del popolo.

0 / 5 (0 votes)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.