Menta: 15 proprietà e benefici

menta

La menta vanta moltissime varietà di piante, ma nello specifico la menta piperita è un ibrido creato in Inghilterra nel XVIII secolo proprio per il suo aroma fresco e per le sue proprietà digestive.

Assunto un infuso dopo il pasto, favorisce infatti la digestione ed ha un effetto carminativo; inoltre allevia emicranie e cefalee conseguenti ad una cattiva digestione.

Gli antichi infatti la utilizzavano molto in cucina, per aromatizzare pietanze e per preparare bevande rinfrescanti. In particolar modo Romani ed Egiziani ne fecero largo consumo di menta  per facilitare la digestione, per profumare e rinfrescare l’alito e la pelle.

Proprietà

Le proprietà della menta sono molte: rinfrescante, digestiva, tonica, antisettica, antidolorifica, antispasmodica,  carminativa, blandamente sedativa.

Le parti utilizzate

Le parti utilizzate sono i fiori e le foglie che vengono raccolti nei mesi più caldi, messi ad essiccare in luoghi ben ventilati, e poi conservati in vasetti di vetro.

Utilizzo ed effetti

La pianta della menta vanta moltissime proprietà tra cui quella antidolorifica, antireumatica, lenitiva, decongestionante, decontratturante e non in ultimo rinfrescante.

Per le sue tante proprietà viene impiegata nell’industria alimentare, cosmetica, e farmaceutica.

La menta è utilizzata dall’industria cosmetica per preparati destinati alla bellezza e alla cura dei principali inestetismi quali la cosiddetta cellulite, la pelle con pori dilatati o sensibile, gambe pesanti e problemi venosi.

  • In estetica si possono trovare molte formulazioni contenenti questa pianta, in aggiunta a preparazioni destinate alla cura della pelle, alla cura di mani e piedi, e per il trattamento delle screpolature di talloni e per rinfrescare piedi gonfi e dolenti.

L’uso della menta è molto frequente in estetica, in fisioterapia e medicina dove l’operatore di medicina manuale la utilizza per vari trattamenti e massaggi.

  1. Massaggi. In aggiunta ad olio di base di germe di grano nel massaggio sportivo decontratturante o nel massaggio connettivale, l’olio essenziale di menta si utilizza per sciogliere le tensioni dovute ad affaticamento, allenamento intenso, gare e contratture muscolari; è noto infatti come il massaggio connettivale unito ad olio essenziale di menta possa favorire la scomparsa del dolore causato da trigger points (punti di tensione) o da una cattiva postura;
  2. nel massaggio drenante, l’olio essenziale di menta, è un potente ausilio in caso di per gambe gonfie e ristagni di liquidi. Basta infatti applicare qualche goccia di olio essenziale di menta, unitamente ad olio di mandorle dolci, sulle stazioni linfatiche principali per favorire la liberazione di quest’ultime dalla linfa e stimolarne il reflusso verso le vie di scarico;
  3. nella riflessologia plantare, per il trattamento delle problematiche quali gonfiore o edema, o per trattare in maniera riflessa problemi dovuti a cattiva circolazione e ritenzione idrica, si consiglia di mettere tre gocce di olio essenziale all’interno di una crema idratante al miele;
  4. nel trattamento cervicale, per liberare da tensioni, diminuire la sensazione di dolore a collo, per calmare nevralgie del trigemino o torcicollo diffondere nella stanza qualche goccia di olio essenziale di menta attraverso un brucia-essenze e poi versare 1 goccia sulla federa del cuscino e coricarsi al caldo;
  5. nel bamboo massage per eliminare crampi a polpacci o a muscoli contratti e intervenire su cute intossinata e poco elastica, utilizzare 3 gocce di olio essenziale di menta in olio di vinaccioli.
  6. Trattamenti al corpo. L’olio essenziale di menta generalmente è presente all’interno dei liquidi già pronti per bendaggi alle gambe effettualti per favorire il reflusso della micro-circolazione emo-linfatica. Si consiglia di coadiuvare il trattamento con un massaggio circolatorio o con l’ausilio di pressoterapia. Per trattamenti al corpo accompagnati da un bagno nella vasca idromassaggio, si consiglia di aggiungere poche gocce di olio essenziale alla menta all’acqua per avere un effetto rinfrescante, drenante e rinvigorente.
  7. Trattamenti viso. L’olio essenziale di menta, unitamente a manualità drenanti, favorisce la decongestione e la detossinazione dei tessuti in caso di pelle oleosa e asfittica, ovvero poco ossigenata; interviene inoltre beneficamente su pelle sensibile e arrossata.
  8. In caso di naso chiuso. E’ possibile utilizzare l’olio essenziale di menta per liberare le cavità nasali da congestione dovuta a raffreddamento o sinusite, basta mettere sotto il naso 1 goccia di olio essenziale unitamente ad olio di mandorle dolci o ad una crema base per avere subito un sollievo immediato.
  9. La medicina occidentale le riconosce importanti proprietà e ne fa un grande uso in moltissimi preparati destinati al mantenimento e al ripristino della salute. L’industria farmaceutica utilizza la menta per:
    • la formulazione di farmaci o pomate capaci di dare sollievo a bronchi ed affezioni orofaringee; i preparati più comuni sono le pomate destinate a migliorare la respirazione in caso di raffreddore, tosse ed influenza;
    • in caramelle balsamiche per alleviare tosse e mal di gola;
    • in dentifrici e collutori destinati all’igiene orale. Per la cura di affezioni della bocca si consiglia di fare un infuso con foglie di menta e fare degli sciacqui almeno 3 volte al giorno fino a completa guarigione;
    • nella produzione di assorbenti igienici per il controllo del cattivo odore, e in preparati per l’igiene intima di tipo rinfrescanti;
    • inoltre esistono pomate e unguenti in grado di agire beneficamente su dolori di vario tipo, come dolori articolari, muscolari, tendinei, osteo-articolari.
  10. L’utilizzo adeguato di preparati a base di menta è consigliato sopratutto durante il periodo estivo soprattutto in soggetti sofferenti per troppo caldo ed eccessiva perdita di liquidi; si consiglia in tal caso di utilizzare pomate rinfrescanti per le gambe e piedi. Si consiglia di aggiungere 1/2 gocce di olio essenziale a della crema base di arnica montana per avere un istantaneo effetto ghiaccio sulle gambe; si consiglia l’applicazione anche più volte al giorno e in particolar modo prima di andare a letto; particolarmente indicato per problemi di circolazione, gambe pesanti e dolenti, e bruciore.
  11. Utilizzare l’olio essenziale di Menta attraverso diffusori per ambienti aiuta a rinfrescare l’ambiente e a donarvi una sensazione di benessere.
  12. E’ possibile preparare una tisana rinfrescante con qualche goccia di menta e berla una volta raffreddata. Utile dopo aver mangiato, per favorire la digestione ed eliminare il gonfiore addominale; esplica inoltre un’azione corroborante e rinfrescante generale bere tè o bevande a base di menta, soprattutto nelle ore più calde.
  13. Qualche goccia di olio essenziale nel gel doccia e nello shampoo aiuterà ad asportare il sebo in eccesso da cute e capelli, eliminando qualora presente forfora e untuosità.
  14. L’olio essenziale di Menta è utilissimo inoltre per allontanare i fastidiosi insetti dalla casa e far in modo che non pungano il vostro amico a quattro zampe. Qualche goccia di olio essenziale di Menta piperita ed olio essenziale di Lavanda e Citronella, unitamente ad acqua, potranno essere vaporizzati intorno alla casa, sulla cuccia e sui divani. Oltre a rilasciare un buon profumo di pulito vi aiuteranno a mantenere lontani insetti come zanzare e pappataci.
  15. In caso di cefalee ed emicranie bere un infuso di menta. Mettere a bollire 25 foglie di menta in 1 litro di acqua per 10 minuti; berne 1 tazza e riposarsi in un luogo buio.

Controindicazioni

Non usare l’olio essenziale assoluto perché può creare irritazioni.

photo credit: Lawrence OP Mint Green via photopin (license)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.