Stanchezza primaverile. Perche’ in primavera ci sentiamo stanchi?

stanchezza primaverile gatto grigio

Il cambio di stagione e la stanchezza

Stanchezza e sonnolenza sono tipiche del cambio di stagione. Il periodo più delicato è proprio l’ inizio della primavera in cui si ha un significativo cambio climatico associato ad un  allungamento delle ore di luce. Questa sensazione di astenia ha una durata variabile da qualche giorno a qualche settimana. Si è portati a dormire di più e paradossalmente più riposiamo e più ci sentiamo svogliati e privi di forze. Questa condizione viene definita ASTENIA ed è associata ad una lunga serie di sintomi.

I sintomi dell’ Astenia:

Sonnolenza diurna , Sensazione di affaticamento continuo, Mancanza di energia, Svogliatezza, Difficoltà di concentrazione, Facilità a dimenticarsi nomi, luoghi e impegni, Predisposizione a piccoli incidenti, Perdita di appetito, Perdita generale degli interessi, Inclinazione all’isolamento, Problemi di deambulazione e coordinamento.

Perchè nel risveglio primaverile siamo colpiti dalla stanchezza?

In primavera la natura si riattiva. Allo stesso modo il nostro organismo, si risveglia dall’ inverno e in tutto l’ organismo si verifica un aumento delle funzionalità. Ciò comporta un aumento del consumo di energia che causa questa sensazione di stanchezza. L‘ inverno è un periodo di letargo e la scossa di riattivazione dell’ organismo non è “indolore”. Se aggiungiamo la dieta troppo abbondante e sovente anche troppo ricca di grassi, associata alla minore attività sportiva effettuata durante l’inverno, si comprendono chiaramente le difficoltà che l’ organismo ha nel rimettere in moto un corpo carico di tossine.
La stanchezza è sempre un segnale d’allarme che ci manda il nostro organismo: ci avvisa che siamo in una fase di stress fisico o emotivo.  Un ‘analisi del proprio stile di vita e delle proprie abitudini alimentari non gusterebbe !

Come superare la stanchezza primaverile?

In Primis: Dieta Sana e Movimento. Dovrebbero essere abitudini da adottare sempre, ma mai come in questo periodo possono aiutarci a superare l’ astenia primaverile. L’attività fisica brucia energia e grassi, aumenta l’ eliminazione delle tossine tramite la sudorazione e aumenta la produzione di endorfine  capaci di combattendo anche lo stress mentale.

Consigli Alimentari di base e non solo per la primavera !

  1. Bere molta  acqua. L’ acqua è il veicolo in cui avvengono tutte le reazioni biochimiche. E’ l’ acqua che permette l’ eliminazione delle tossine e la vita stessa. Bere poco e male è l’ errore più comune e più diffuso. E’ anche importante ricordare che l’ acqua non è sostituibile da nessun altro alimento, men che meno da bevande industriali zuccherate !
  2. Consumare frutta e verdura freschi. Contengono il cemento della vita: sali minerali, vitamine, complessi antiossidanti e un ‘incredibile energia vitale . Inoltre sono cibi prevalentemente alcalinizzanti in grado di contrastare l’ acidosi. Per comprendere meglio l’ importanza dell’ equilibrio acido-base consiglio la lettura di questo articolo.
  3. La colazione è il pasto più importante: ci offre energia disponibile, acqua sali minerali, vitamine, zuccheri e acidi grassi insaturi.
  4. Usare cereali integrali: legumi e mandorle ricchi di vitamine e magnesio. Limitare quando possibile l’ utilizzo di zuccheri raffinati e abolire lo zucchero bianco. Si ricorda che un eccesso di carboidrati (in particolar modo quelli raffinati privi delle vitamine del gruppo B e del magnesio )produce fermentazione alcolica intestinale con alterazione della funzionalità epatica ed assorbimento intestinale.
  5. Utilizzare una grande varietà di spezie: Origano, timo, peperoncino, curcuma.
  6. Evitare le sostanze stimolanti che, come abbiamo spiegato qui, producono l’ effetto contrario. Caffè, Fumo, cibi grassi e fritti.
  7. Evitare alcolici: anche l’apporto di bevande alcoliche andrebbe limitato. Un loro uso eccessivo depaupera vitamine magnesio e appesantisce il lavoro del fegato con ripercussioni sul tutta la funzionalità intestinale.

Il suggerimento del naturopata per un Multivitaminico energetico

vibracell

Per contrastare la stanchezza primaverile consigliamo di scegliere vibracell un integratore a base di 42 tipi di succhi di frutta e verdura, concentrati 50 volte, arricchito di Vitamine, Folato, Betacarotene, Pappa Reale, L-Carnitina, Selenio, Coenzima Q10.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.