Chiropratica: cos’è e a cosa serve

chiropratica

A cosa serve la chiropratica e quali benefici offre

Definizione:

La chiropratica è la scienza della manipolazione della colonna vertebrale, a fini terapeutici in accordo con la natura.

Storia:

La pratica della chiropratica è una nuova aggiunta nel campo della medicina naturale, appositamente introdotta sotto l’area della manipolazione. Questa terapia-regolazione richiede l’aiuto di spondylotherapy, trazione e in qualche misura neuropatia per ottenere una cura radicale di un paziente. Sin dall’antichità c’era l’uso di regolazione e manipolazioni,  e questo è evidente dallo studio di naturopatia greca e filosofia dove sottolineano queste forme. Dopo che l’approccio integrato per il trattamento di malattie o deformità è stato introdotto dai romani e greci, rinomati medici di Roma, greci ed ebrei, utilizzavano metodi di manipolazione per i loro usi terapeutici. Le manipolazioni fisioterapiche erano diventate molto popolari in quanto praticate scientificamente attraverso gli anni in Europa e in America quando il dottor Kellogg, Dr. Benedetto e il dottor Lust, la utilizzarono per la cura razionale del paziente; ma la pratica della chiropratica fu introdotta in terapia dal dottor Palmer, per cui la causa meccanica della malattia venne rimossa. L’arte di terapie spinali e correzioni delle lesioni del corpo di spondylotherapy fu formulata dal Dr. Albert Abrahams. Recentemente questa terapia è stato modificata e migliorata immensamente con l’aggiunta di metodi di neuropatia e trazione.

Filosofia

La colonna vertebrale umana è composta da vasi sanguigni e nervi che possono entrare e uscire al midollo spinale e raggiungere ogni parte del corpo. Qualsiasi interferenza a qualsiasi nervo spinale della colonna vertebrale provoca problemi in altre parti del corpo. Questo può essere dovuto alla sublussazione o smarrimento di un disco vertebrale. Quindi il nervo danneggiato non può trasmettere più gli impulsi adeguati a tutte le parti del corpo. Quindi per questo ci sarà diminuzione delle funzioni del corpo che potrebbero condurre a una cattiva salute o persino alla malattia. La chiropratica si concentra essenzialmente sulla manipolazione scientifica della colonna vertebrale … si tratta con l’esame e il trattamento della sola colonna vertebrale. La chiropratica corregge le lesioni meccaniche nelle strutture del corpo, muscoli e legamenti affinché un indebita pressione dei nervi e dei  vasi sanguigni siano rimossi. Questa tecnica di manipolazione gioca un ruolo molto importante in casi come il disco di slittamento, le lesioni, le spalle, cervicale e mal di testa in cui il trattamento meccanico è per lo più indicato. Questa terapia si concentra anche sullo studio approfondito dei centri spinali e gli effetti su organi periferici e dei tessuti di stimoli a questi centri. Ragion per cui quest’arte di spondylotherapy, introdotta da Albert Abrahams occupa la stimolazione dei centri nervosi spinali da colpi di luce o dalla pressione profonda o da elettricità. Questi stimoli aiutano ad aumentare o diminuire le attività dei vari organi con cui si verifica l’inibizione o  l’ eccitazione di questi nervi spinali. Con l’aiuto di queste azioni riflesse, i vasi sanguigni dell’organo colpito vengono contratti o espansi secondo il bisogno. La colonna vertebrale umana è composta da varie ossa attaccate l’una all’altra con l’ausilio dei legamenti e dei dischi che tra loro agiscono come cuscini o ammortizzatori. Dai fori centrali e laterali della vertebra, tutti i nervi spinali, i vasi sanguigni e linfatici, entrano o escono da loro. Quindi, se c’è tempo continuano la postura scorretta che causa stiramenti, danni e debolezza alla cartilagine e ai legamenti: di conseguenza ne risulterà un cattivo funzionamento della vertebra e dei nervi e dei vasi sanguigni; le finestre spinali sono così grandi che qualsiasi incidente o ritiro per problemi di vecchiaia o di pressione diretta sul tessuto osseo, tendini, legamenti, nervi spinali o vasi sanguigni avranno un effetto patologico diretto sulla vertebra. Quando l’età avanza, arriva la degenerazione senile del meccanismo umano a tutti gli effetti che portano al restringimento degli spazi intervertebrali. Questo ha un effetto diretto sui nervi, sui vasi sanguigni e linfatici del corpo e, infine, ai vari organi. La manipolazione spinale in forma di trazione apre gli spazi tra la vertebra e aiuta il disco intervertebrale con più nutrizione. Inoltre i dischi sono attaccati alla vertebra sopra e sotto, e questa trazione tira le fibre dei dischi e direttamente li estende aumentando la circolazione vertebrale, la nutrizione e la minimizzazione delle deformazioni. Questo aiuta anche a trasmettere un migliore e un più forte impulso nervoso.  La trazione aiuta a ripristinare la normale andatura in avanti e indietro le curve della colonna vertebrale per proteggere il cervello e il midollo spinale da troppa irritazione. Quindi aiuta immensamente a ripristinare la normale postura del corpo, l’elevazione e la flessibilità delle nervature una respirazione efficace. La trazione aiuta inoltre ad allungare i muscoli del corpo. Conseguentemente, una migliore distribuzione della nutrizione in tutto il corpo. Analogamente, la neuopathy corregge la deviazione del corpo umano dalla natura controllando e regolando la circolazione e il meccanismo del nervo. Il meccanismo neuro circolatorio controlla tutte le operazioni vitali del corpo ed eventuali disturbi di esso avrà un effetto diretto sui problemi nervosi e circolatori all’interno stessi del corpo.

Autore: Enzo Ardito

photo credit: mag3737 Before and after via photopin (license)

Un pensiero su “Chiropratica: cos’è e a cosa serve”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.