Luteina: proprietà, benefici e dove trovarla

Luteina

La luteina è un tipo di carotenoide antiossidante conosciuto soprattutto come protettore della salute degli occhi. Poniti questa domanda: quanti colori ci sono nei miei cibi preferiti? La risposta ti dirà quanta luteina stai assumendo. Proprio come molti altri antiossidanti, la luteina è presente in alimenti dai colori vivaci come frutta e verdura, in particolare nelle verdure a foglia verde e negli alimenti di colore arancione e giallo.

Sebbene sarebbe meglio assumere sufficiente luteina attraverso una dieta sana e con alti livelli di cibi antinfiammatori, possiamo ricorrere all’utilizzo di integratori alimentari, alimenti e bevande al fine di aiutarci ad incrementarne i livelli. Sono davvero necessari degli integratori alimentari per ottenere benefici? Probabilmente no, ma complessivamente abbiamo ancora molta strada da fare quando si tratta di capire le piene potenzialità della luteina in termini di prevenzione di malattie, biodisponibilità, metabolismo e relazione dose-risposta.

Dagli occhi alla pelle, tutti i vantaggi della Luteina

Quando assumiamo cibo in cui è presente luteina o ne assumiamo in forma di integratori crediamo che essa venga trasportata in modo piuttosto semplice in tutto il corpo, specialmente a quelle parti degli occhi chiamate lente e macula. In realtà, in natura ci sono più di 600 tipi differenti di carotenoidi, ma solo 20 sono diretti agli occhi. Di questi 20, la luteina e la zeaxantina sono gli unici due che vengono depositati in grandi quantità nella porzione maculare dell’occhio.

Le abilità antiossidanti della luteina aiutano a combattere i danni dei radicali liberi provocati da raggi ultravioletti, esposizione al sole, dieta povera e da altri fattori che incrementano il rischio di sviluppare perdita della vista legata all’età o malattie come la degenerazione maculare e la cataratta. Durante il processo, gli antiossidanti come la luteina proteggono le cellule sane e arrestano la crescita di quelle maligne.

All’interno degli occhi, una delle funzioni più importanti è quella di raccogliere e concentrare la luce sulla retina, che è esattamente la ragione per cui le lenti devono rimanere “limpide” e libere da qualsiasi torbidezza che sarebbe indicativa di cataratte. Il motivo più rilevante per cui le lenti diventano torbide è un danno causato dall’ossidazione, che è la ragione per cui abbiamo necessità di antiossidanti per aiutarci a neutralizzare i radicali liberi.

Persino nelle persone che hanno già dei danni all’occhio, includere luteina in abbondanza nella loro dieta può essere d’aiuto per fermare l’aggravarsi della condizione o il presentarsi di nuovi danneggiamenti alla vista. Ma la luteina non è benefica solo per i più anziani; prendendo misure precauzionali è la vera chiave per preservare la tua vista e la salute dei tuoi occhi. Sia gli adulti che i più giovani dovrebbero consumare grandi quantità di luteina affinché si riduca per loro il rischio di danni ossidativi che più avanti potrebbero sfociare in malattie.

Sebbene la luteina e altri carotenoidi siano estremamente importanti per la protezione della vista e degli occhi, i loro benefici non si limitano a questo.  Viene infatti utilizzata in aiuto e prevenzione delle malattie della pelle, di diversi tipi di cancro tra cui quello del colon e del seno, del diabete di tipo 2 e di fattori di rischio associati a cardiopatia coronarica.

5 proprietà della luteina

luteina molecola

Insieme ad un altro antiossidante chiamato zeaxantina, la luteina è abbondante in cibi antinfiammatori e anti-tumorali quali cavolo verza, broccoli e molti altri ortaggi dello stesso colore, nel tuorlo d’uovo e negli agrumi, ognuno dei quali aiuta a proteggere gli occhi dallo stress ossidativo.

  1. Protegge dalle malattie degli occhi come la degenerazione maculare


    Le stime dimostrano che più di 25 milioni di persone al mondo sono affette da degenerazione maculare e cataratte dovute all’età, in particolare soggetti dai 55 anni in su che vivono nelle nazioni occidentali industrializzate. Sfortunatamente, secondo l’Associazione Americana Optometrica, l’incidenza di questa patologia è destinata a triplicarsi entro l’anno 2025. La luteina protegge gli occhi filtrando una percentuale di onde corte UV dannose che condizionano negativamente parti delicate degli occhi, come la retina (la macula). Ricercatori dell’università di Harvard hanno scoperto che, con l’integrazione di 6 milligrammi giornalieri di luteina, il rischio di degenerazione maculare si abbassa del 43%.

    Analogamente, altri studi mostrano che maggiori consumi dietetici di luteina e zeaxantina congiunti a vitamina E, sono associati ad una significativa riduzione del rischio di formazione di cataratta. Nonostante la ricerca sia ancora al suo stadio iniziale è stato dimostrato che assumendo luteina tre volte la settimana per un periodo fino a due anni si ottiene un miglioramento della capacità visiva negli anziani già affetti da tale disturbo. Altro significativo beneficio della luteina è la riduzione dell’affaticamento della vista e della sensibilità alla luce. Essa aiuta infatti a mantenere la retina e la lente a densità appropriate, fortificando il tessuto oculare e aiutando la vista ad essere maggiormente acuta.

    Quando si tratta della salute degli occhi, ogni persona è diversa in termini di livelli di luteina necessari. È possibile quindi che per alcuni soggetti che consumano elevate quantità di cibo fortemente antiossidante, i livelli sanguinei di nutrienti come la luteina siano sufficientemente alti. Tuttavia, testando specificatamente il tessuto oculare si evidenzierà che i loro livelli retinici rimangono comunque troppo bassi.

    Fortunatamente, ad oggi, è possibile misurare i livelli dei pigmenti maculari di luteina al fine di determinare se il paziente presenta un alto rischio di malattia. Effettuando il test per la densità oculare dei pigmenti maculari (MPOD), si è in grado di dare raccomandazioni dietetiche migliori e più specifiche per quanto riguarda la luteina e tutti quei nutrienti che si basano su risposte soggettive, predisposizione genetica e stile di vita.

  1. Influisce positivamente sul cuore

    Studi osservazionali mostrano che carotenoidi come la luteina possono aiutare a ridurre il rischio di sviluppare malattie cardiache ed infarti. Esattamente come per gli studi menzionati in precedenza che dimostravano i potenziali effetti cancro-protettivi della luteina, non siamo ancora sufficientemente sicuri di come essa migliori la salute cardiaca. Considerate le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, sembra che il suo beneficio derivi dalla riduzione delle infiammazioni, causa di fondo delle malattie coronariche.

    Studi effettuati all’ Università della California del Sud suggeriscono che bassi livelli di luteina nel sangue potrebbero contribuire all’ispessimento delle pareti arteriose. Questo aumenta il rischio di sviluppare arteriosclerosi o occlusione delle arterie carotidi (possibile causa d’infarto). Gli stessi studi dimostrano altresì il contrario: le persone con i più alti livelli di luteina nel sangue sono meno soggetti all’accumulo di placche nelle arterie.

  2. Combatte lo stress ossidativo

    Oltre a trovarsi nei pigmenti dei tuoi occhi, i carotenoidi come la luteina e la zeaxantina sono presenti anche nella pelle. Per preservare la salute della pelle e combatterne il cancro, la luteina aiuta a filtrare le lunghezze d’onda ad alta energia della luce visibile, rallentando lo stress ossidativo. Alcuni studi condotti su animali dimostrano infatti che la luteina offre una protezione significativa contro i danni cutanei (segni dell’età – cancro della pelle) prodotti dalla luce indotta.

  3. Potrebbe aiutare a diminuire il rischio di cancro

    Alcuni studi dimostrano che gli adulti che una maggiore quantità di luteina in più nalla loro dieta, hanno minor possibilità di contrarre diverse forme di cancro piuttosto comuni: seno, colon, cervice e polmoni.

    Potrebbe essere che la luteina agisca da trattamento naturale anti-tumorale grazie al fatto che i cibi ricchi di luteina (come le verdure a foglia verde e gli agrumi) forniscono anche altri nutrienti e antiossidanti benefici che riducono le infiammazioni e lo stress ossidativo. Tuttavia si necessitano ulteriori ricerche in merito per aiutarci a capire completamente gli effetti indipendenti della luteina e degli altri carotenoidi sulla salute cardiovascolare, ormonale, immunitaria e quindi sul cancro.

  4. Studi preliminari evidenziano potenziali benefici contro il diabete

    Secondo alcune ricerche, alti livelli di carotenoidi nel sangue sono correlati alla diminuzione dei problemi di controllo del livello di zuccheri nel sangue e quindi ad un minor rischio di diabete o complicazioni connesse. Nell’anno 2000 uno studio condotto su alcuni ratti diabetici ha di fatto dimostrato che somministrare integratori a base di luteina e DHA (un fondamentale acido grasso ricco di omega 3) aiuta a normalizzare i cambiamenti biochimici causati dal diabete.

    Facendo un confronto con i ratti che non stavano assumendo luteina e DHA, quelli diabetici sotto terapia presentavano tassi di stress ossidativo più bassi e minori danni alla retina, nonostante soffrissero di iperglicemia.

La luteina negli alimenti: dove trovarla

Secondo l’Associazione Americana per la Degenerazione Maculare, i seguenti cibi sono le migliori fonti naturali di luteina.

Di quanta luteina abbiamo bisogno? luteina alimenti

Al momento non esiste una raccomandazione generale per il consumo. Tuttavia, la maggior parte degli studi mostra che i benefici sono migliori quando si consumano giornalmente 10 milligrammi o più di luteina (insieme a circa 2 milligrammi di zeaxantina). Queste quantità possono essere ottenute piuttosto facilmente seguendo una sana dieta, ma gli integratori sono comunque raccomandati per coloro che sono inclini a malattie degli occhi, persone con problemi digestivi che possono ostacolare l’assorbimento dei nutrienti e per i più anziani per una maggiore protezione.

Controindicazioni ed avvertenze

Come si è già specificato, coloro che non mangiano molta frutta e verdura, possono probabilmente trarre beneficio da maggiori dosi di integratori alimentari, alternativa suggerita ad anziani, fumatori e donne in post-menopausa. Possiamo trovare integratori in forma di capsule soft-gel e nei negozi di cibo biologico.

E’ raccomandabile assumere luteina ai pasti poiché essa agisce come un nutriente liposolubile e viene assorbito meglio quando abbinato a cibi che contengono omega-3. La stessa raccomandazione è applicabile all’assunzione di cibo che contiene naturalmente luteina, cercando di abbinare elementi come zucca, carote o uova a sane fonti di grassi come noci, cocco, olio di oliva o avocado per incrementare la loro efficacia.

Come già considerato in precedenza, per alcuni soggetti predisposti geneticamente a malattie degli occhi e cancro, si rende necessario assumerne quantità maggiori.

Un altro esempio di questa categoria sono coloro che soffrono di fibrosi cistica. Sembra infatti che i pazienti affetti da questa malattia non siano in grado di assorbire efficacemente alcuni carotenoidi dal cibo che consumano e spesso lo dimostrano i livelli nel sangue.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali, questo caroteinode sembra non essere tossico e quindi sicuro per il consumo in dosi relativamente alte. E’ stata utilizzata, da persone adulte, in dosaggi fino a 15 milligrammi giornalieri per un lasso di tempo di due anni senza nessun effetto collaterale grave. Non c’è alcuna precauzione particolare da prendere per donne gravide o in fase di allattamento. Tuttavia, se incinte, è buona condotta generale parlare con il proprio medico curante prima di iniziare un qualsiasi trattamento con integratori.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.