Quali sono i cereali senza glutine? Elenco cerali senza glutine

quinoa cereali

Quali sono i cereali senza glutine? Alcuni cereali contengono il glutine, proteina dei cereali che ha effetto allergizzante per molti. Per evitare problemi di celiachia o intolleranze si possono consumare altri cereali che non lo contengono, come miglio, quinoa , grano, saraceno, amaranto


Che cos’è il glutine e quali sono i cereali “gluten free”

Alcuni cereali contengono il glutine, un complesso proteico ricco di acido glutammico, la cui caratteristica è la collosità. Nel corso dei secoli l’ uomo ha abusato nel consumo di tali cereali, e specialmente nel modo occidentale, rendendo di fatto sempre più persone letteralmente allergiche al glutine o intolleranti. ( per capire la differenza tra allergia e intolleranza rimando a questo articolo).

La celiachia, che è una vera e propria malattia non è da sottovalutare. Anche le intolleranza, più subdlole ma comunque pericolose nel lungo termine, con sintomi tipici, gonfiore, dolori addominali, cefalea.

Per non avere disturbi, è sufficiente consumare cereali che non contengono glutine. Fortunatamente ce ne sono parecchi, vediamoli.

Miglio Integrale

Ottima alternativa al frumento: non contiene glutine. Contiene più proteine del frumento ed è un ‘ottima fonte di vitamine del gruppo B, fosforo e magnesio (di cui siamo spesso in carenza). Come tutti i cerelai integrali è anche un ‘ottima fonte di fibre alimentari.

Una controindicazione del miglio è per chi soffre di ipotiroidismo a causa di una sostanza che interferisce con l’ ormone tiroideo. ( per uso quotidiano)

Quinoa

La Quinoa è il meno allergizzante tra i cereali senza glutine Ricchissima di magnesio e manganese e proteine. Non mancano le vitamine B2 e E, ferro, rame, fosforo e zinco. Il contenuto di proteine è straordinariamente alto con amminoacidi di qualità. (ideale per vegetariani e vegani)

Grano Saraceno

Il grano saraceno, privo di glutine, contiene il 15/20 % di proteine ed e ricco di rutina, un bioflavonoidi che rinforzano i vasi sanguigni.

Amaranto

Viene utilizzato il seme, assimilabile al 90 % previa cottura (un valore altissimo!) Il suo contenuto di proteine è molto alto, contiene lisina e metionina, amminoacidi essenziali rari nei cereali. In combinazione con  altri cereali, fornisce un apporto proteico completo.

Riso Integrale

Il contenuto di fibre e vitamine è presente solo nel riso integrale, ricco di vitamine del complesso B, giova al sistema nervoso e consumato regolarmente con il suo contenuto di fibre apporta benefici alla funzionalità del colon. ve ne sono molte varietà, ognuna più indicata alla stagione:

  • Riso corto –> autunno e inverno
  • Riso lungo –> estate
  • Riso basmati –> per chi è in sovrappeso o soffre di sovraproduzione di muco

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *