Tè rosso, Rooibos: antiossidante dai grandi benefici e proprietà

te-rosso-rooibos-benefici-antiossidante

Il te’ rosso viene chiamato te’ impropriamente perché non deriva dalla Camellia Sinensis, come altri tipi di tè, ma dalle foglie dell’Aspalathus Linearis, pianta appartenente alla famiglia delle leguminose che cresce esclusivamente nella regione del Cederberg in Sudafrica.  Dopo il raccolto, le foglie sono tritate, fatte fermentare e lasciate ad asciugare al sole. La caratteristica che lo differenzia dagli altri tè è che non contiene caffeina, sostanza eccitante, e può quindi essere utilizzato più frequentemente senza incorrere in controindicazioni per i più sensibili.

 

Tè rosso, Rooibos o Redbush: ricco di antiossidanti, utile per dimagrire e come anticancerogeno

Il tè rosso, Rooibos o Redbush è privo di caffeina e ricco di flavonoidi, è impropriamente chiamato tè, ma possiede numerose virtù e preziosi componenti al pari del tè verde. Anticancro, antiallergico, antivirale, è tonico e anche rilassante.

Cosa contiene il tè rosso e quando berlo

Sono innumerevoli le proprietà di questo tè che è, naturalmente dolce per la bassa concentrazione di tannini, per cui può essere gustato senza zucchero.  Può essere lasciato in infusione per un tempo maggiore, rispetto al tè nero, senza diventare più amaro, e favorire in questo modo, l’estrazione delle sostanze antiossidanti di cui è ricchissimo; un recente studio, in Giappone, ha evidenziato la presenza di un flavonoide non riscontrato in nessun altro alimento. Contiene sia  la vitamina C che flavonoidi (quercitina e rutina) che, lavorando in sinergia, lo rendono un potente antiossidante per combattere i radicali liberi. E’ ricco di minerali come il magnesio, il fluoro, il calcio, il fosforo, il manganese e il ferro.

Perchè può diventare una sana abitudine

“Siamo ciò che mangiamo”. Inseriamolo nella nostra dieta in sostituzione del caffè o del tè, se siamo soggetti sensibili alla caffeina. Può diventare una piacevole abitudine che dimostra avere comprovate indicazioni benefiche.
Per il suo alto contenuto in antiossidanti, è anticancro e  fa bene a tutti, in particolar modo a chi ha superato la soglia dei quaranta, per contrastare i segni del tempo, con la sua azione  sui dannosi radicali liberi. Infatti, più avanza l’età e meno l’organismo combatte i radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare.
Per il suo contenuto in calcio, magnesio e fluoro, rinforza denti e ossa quindi è utile in menopausa ma anche quando si praticano attività sportive. Aiuta a mantenere alta la densità ossea e previene l’artrite, grazie al contenuto di polifenoli e per la presenza di minerali. Il fosforo e il magnesio, mantengono sano il sistema nervoso. E’ adattogeno cioè si rivela, un tonico se assunto al mattino e un rilassante di sera, per cui può essere bevuto in caso d’insonnia o nervosismo. Esplica un’azione antivirale e antibatterica, aiutando il sistema immunitario a fronteggiare virus e infezioni.
Aiuta a bilanciare il pH, alcalinizzando l’organismo.
Come antispasmodico, calmante, digestivo e antinausea, può essere utilizzato in caso di disturbi digestivi e problematiche intestinali come le coliche, anche per i bambini.
Presenta un effetto depurativo sul fegato ed è epatoprotettore, infatti  protegge dagli accumuli di grasso e si può bere anche in caso di calcolosi perchè privo di acido ossalico. Quando avete abusato a tavola, bevetene una tazza, aiuta la digestione e depura l’organismo. 

Il tè rosso contro allergie stagoniali e il suo uso al di fuori dell’alimentazione

E’ un anti-allergico, per la presenza di due bioflavonoidi, la quercitina e la rutina (antinfiammatori), che aiutano a ridurre i sintomi quali il prurito agli occhi e il naso che cola, manifestazioni tipiche nelle allergie stagionali.
Calma le irritazioni cutanee se applicato con impacchi in loco; utile in caso di eczema, acne e macchie cutanee. I suoi flavonoidi proteggono dai danni alla pelle. Due bustine sugli occhi attenuano il rossore.
Ha effetti contro l’ipertensione e presenta benefici nei disturbi cardiovascolari.
Per le “sempre a dieta” è una bevanda a 0 calorie.
Vi bastano tutti questi benefici??? Credo siano sufficienti per gustarselo sia in inverno, caldo e fumante, che  in estate, fresco di frigorifero. Meglio non aggiungere latte che può inibire l’effetto degli antiossidanti e lasciarlo in infusione qualche minuto in più, rispetto al tè nero, 7/8 minuti possono bastare, per liberare tutte le sostanze benefiche. Le controindicazioni sono poche considerando che, privo di alcaloidi eccitanti può essere bevuto anche in gravidanza, è bene sapere che unito al succo di pompelmo può presentare un effetto eccitante e che può ridurre l’assorbimento del ferro in soggetti che soffrono di carenza, a seconda dei cibi che vengono consumati.

Autore: Naturopata Angela Ballarati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.